I pareri dei professori Marazzi, Barone Adesi e Rossi
"Quattro settori chiave
nel futuro del cantone"
ANDREA STERN


Sono quattro i settori che andrebbero privilegiati nella strategia di sviluppo economico del cantone, secondo l’economista Christian Marazzi: "sanità, socialità, ricerca e cultura". Il che non significa rinunciare agli altri settori, in particolare a quelli ad alto valore aggiunto. "Ma questi quattro settori - spiega - segnano un cambio di paradigma, mettendo al centro la qualità della vita. Non producono oggetti, ma soggetti". Già negli ultimi anni tutti e quattro hanno conosciuto un forte sviluppo. "Ci sono stati dei risultati di eccellenza - nota Marazzi -, se si pensa ad alcune ricerche in ambito di intelligenza artificiale, ma anche ai progressi nel ramo culturale. Sono quattro settori che per un motivo o per l’altro sono già avviati e questo ci permette di essere in una posizione particolarmente competitiva rispetto ai Paesi emergenti".
La ricerca è al centro anche della visione del professore di economia Giovanni Barone Adesi. "In generale - afferma - credo sia necessario puntare sull’innovazione". Per farlo, aggiunge, sarebbe però necessario modificare la Legge per l’innovazione economica. "Oggi riguarda solo la manifattura e non i servizi - sottolinea Barone Adesi -. Inoltre si applica solo alle aziende che già al momento del loro insediamento hanno una preponderanza si personale residente. Ma se vogliamo attirare aziende innovative dovremmo mostrarci più aperti". Con le aziende, ma anche con le persone. "Ci stiamo lasciando scappare troppi talenti - sostiene -. Sia ticinesi che si trasferiscono nelle grandi città svizzere o all’estero, sia stranieri di Paesi extraeuropei che dopo gli studi all’Usi o alla Supsi devono andarsene. È diventato molto difficile restare in Svizzera per loro. Così formiamo dei giovani che poi vanno a fare impresa altrove".
È la cosiddetta fuga dei cervelli. Responsabilità della politica, ma anche della finanza, secondo l’economista Sergio Rossi. "Invece di guardare solo alle borse e ai mercati - afferma -, la finanza dovrebbe cercare di favorire le iniziative dei giovani, di investire sul territorio". Poiché se da una parte Rossi vede "molti giovani che si sono seduti sugli allori", d’altra parte ce ne sono altri "che hanno spirito creativo e che vorrebbero provare a sperimentare". Ma non trovano il sostegno necessario per farlo e quindi o rinunciano o partono verso altri lidi. "È un bene se i giovani vanno a fare esperienza all’estero - sottolinea -, ma non è un bene se non tornano più".
16.12.2018


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2020
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2020
05.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 17 febbraio 2020
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se il virus ci trascinerà
in una recessione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prove
di Olimpiadi
con la paura
del coronavirus

Messico: donne
in marcia
contro
i femminicidi

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00