function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
Tre imprenditori analizzano il lavoro degli over 65
"Gli anziani in azienda
...sono preziosissimi"
PATRIZIA GUENZI


Formati, responsabili e competenti, evviva gli over 65 in azienda! Potrebbe essere questo lo slogan dei tre imprenditori interpellati dal Caffè. "Stiamo invecchiando, non c’è manodopera, chi ha il know-how se lo tiene ben stretto", dice Emanuele Centonze, 300 impiegati nell’omonima azienda, diversi oltre la pensione. "Sarebbe fuori di testa mandare via un dipendente perché ha 65 anni", aggiunge Alberto Siccardi, patron di Medacta, 500 dipendenti. "Rendono quanto un trentenne", osserva Davide Gai, imprenditore nel campo tecnologico.
Tuttavia, un impiegato più anziano è e più costa, soprattutto in contributi sociali. "Ma chi se ne importa dei costi! - risponde Centonze -. Quando hai qualcuno di affidabile e in gamba non è certo questo il primo criterio. Sono soldi ben spesi. Per me è fondamentale avere gente preparata. Impiegati che se li guardi in faccia capiscono il problema e il giorno dopo hanno già trovato la soluzione".
Una risorsa, dunque, i pensionati in azienda. E tanti datori di lavoro se ne stanno accorgendo, favorendo la loro permanenza (vedi articolo principale). Così, da qualche anno in molti Paesi europei al naturale invecchiamento della popolazione non corrisponde più un’equivalente uscita dal mondo del lavoro. C’è un aumento del tasso di popolazione più anziana. "Noi abbiamo a che fare con gli impianti, con una strumentazione sofisticata e un dipendente prima di diventare indipendente e operativo al cento per cento impiega 3-4 anni", spiega Centonze. Capite perché gli anziani sono un valore aggiunto?".
Una cosa è certa. Oggigiorno anche un over 65 può essere in ottima forma fisica. "L’aspettativa di vita è aumentata, le persone hanno abitudini più sane e sono in grado di lavorare anche dopo la pensione", sottolinea Gai. Non solo. "Per certe specializzazioni non si trova la manodopera adatta - riprende Centonze -, noi abbiamo bisogno di personale preparato". E i giovani che cercano lavoro? "Ma chi dice che non lo trovano? - replica -. In Svizzera non c’è disoccupazione. Smettiamola di raccontarci frottole".

p.g.
23.06.2019


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00