function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Vantaggi e svantaggi di un'offerta superiore alla domanda
Immagini articolo
Prezzi delle case in calo
ma ora attenti alla qualità
ANDREA BERTAGNI


Il telelavoro "imposto" dal coronavirus ha ridato valore alla casa e ha scatenato il desiderio di vivere bene nel luogo dove sempre di più si vive e si lavora. È il risultato di un’inchiesta della società Wüest Partner, che con la pubblicazione Immo-Monitoring 2021 fornisce anche uno spaccato del mercato immobiliare che verrà. Trovare una casa di proprietà in Svizzera, anche a causa del virus, non è quindi semplice. Va un po’ meglio per gli appartamenti. In tutti i casi il Ticino è una delle poche, se non l’unica regione che offrirà condizioni vantaggiose. Detto altrimenti, i prezzi delle proprietà  in Ticino, secondo la società di consulenza, sono destinati a scendere. E anche in maniera importante.
"Sicuramente oggi rispetto al passato c’è più margine di negoziazione per chi compra - spiega Fabio Guerra, direttore della succursale Wüest Partner di Lugano -. Inoltre, c’è più scelta e possibilità di fare confronti". Fare esempi sulle opportunità di acquisto non è mai semplice. "Perché bisogna comunque tenere conto della tipologia dell’immobile, della sua location e dei rischi", avverte Guerra.
Comunque qualche previsione la società di consulenze immobiliare Wüest Partner la fornisce. Secondo lo studio, l’anno prossimo i prezzi per una proprietà da affittare in Ticino potrebbero diminuire fino al 2,5%. Nessun’altra regione svizzera potrebbe subire un calo così importante. Anzi. In alcuni casi capiterà esattamente il contrario. Come a Zurigo, dove è atteso un aumento dello 0,5%. Ma il nostro cantone sarà attrattivo anche per chi vorrà comprare una proprietà per piani, -1,5%, e una casa monofamiliare, -0,5%.
Non è sempre stato così. A complicare o a rendere più facili le cose, sempre secondo la ricerca della società di consulenza immobiliare Wüest Partner, è stato il Covid-19. Che ha fatto alzare la voglia di una casa propria. Soprattutto perché in grado di offrire più spazio esterno. E dunque migliorare la qualità di vita. A livello di distretti, in Ticino è ad esempio molto più facile trovare un immobile in Leventina e nel Bellinzonese. Meno nel Locarnese e nel Mendrisiotto. Nel Luganese la ricerca è più ardua, ma sempre meno difficoltosa che nella Svizzera centrale, nei Grigioni e in alcuni cantoni romandi, come Ginevra, Vaud e Neuchâtel.
Ma quanto si spende per un appartamento da affittare di 2 locali a Bellinzona? E quanto a Lugano? Lo studio fornisce una risposta anche sulla base dei prezzi del secondo trimestre 2020. Abitare in un due locali a Lugano costa in media 1’010 franchi, a Bellinzona 850, a Locarno 910 e a Mendrisio 820. Il costo più alto di tutta la Svizzera, sempre per la stessa grandezza, è a Ginevra, dove bisogna sborsare 1’640 franchi. Il più basso è invece a La Chaux-de-Fonds nel canton Neuchâtel, 650 franchi. Ciò nonostante "in relazione ai salari ticinesi - specifica Guerra - alcuni prezzi immobiliari sono molto elevati, specialmente nel Luganese".
Le stesse tendenze al ribasso, secondo la ricerca, si ritrovano comunque per le case monofamiliari. A Bellinzona il costo per un’abitazione di quattro locali è in media di 522mila franchi, a Locarno 647mila, a Lugano 697mila e a Mendrisio 557mila franchi. La città più cara è in questo caso Zurigo, 1,3 milioni di franchi, seguita da Ginevra e dalla regione zurighese del Pfannenstiel, entrambe sopra 1,2 milioni di franchi.
Questi i costi. Ma quali sono stati i fattori che nel 2020 hanno caratterizzato le dinamiche immobiliari? Analizzando la situazione della Svizzera meridionale, lo studio mostra che ad esempio a Bellinzona i prezzi delle case monofamiliari sono comunque saliti, così come l’offerta, mentre a diminuire è stato il costruito. A Locarno gli alloggi sono diventati invece meno cari, le offerte sono rimaste stabili e si sono realizzate più costruzioni. Lugano non ha subito variazioni di prezzo, ha visto crescere l’offerta e i cantieri sono rimasti stabili. A Mendrisio trovare casa è più semplice, perché c’è stata più offerta a fronte di tariffe e nuove costruzioni senza variazioni di sorta.
"Nel complesso fino al 2015 in Ticino abbiamo assistito a uno sviluppo edilizio trascinato dall’immigrazione proveniente dal Nord Italia e da aree più lontane - riprende il direttore della succursula di Lugano -. Oggi questo sviluppo si è però fermato e ha portato a un eccesso di abitazioni che sta facendo scivolare i prezzi verso il basso".
Prezzi bassi non significa però sempre occasioni da prendere al volo. "Non tutti gli oggetti sono come ci si aspetterebbe - continua Guerra - anche perché le ‘nuove’ generazioni hanno aspettative diverse da quelle che le hanno precedute". Il riferimento è alla qualità edilizia. Per la quale, secondo l’esperto, "serve attenzione, ma al tempo stesso non può essere fuori mercato".
abertagni@caffe.ch
14.11.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00