Mezza piazza finanziaria a giudizio a Como
Immagini articolo
Bancari ticinesi
a processo per riciclaggio


Mezza piazza finanziaria ticinese va a processo a Como. Sono stati infatti rinviati a giudizio bancari e dirigenti di istituti di creditio e di fiduciarie ccusati di riciclaggio di denaro per aver accolto, tra il 2003 e il 2006, decine di milioni di euro nascosti al fisco da contribuenti italiani. Tra loro nomi di spicco della finanza, come Michele Moor di Wegelin (sebbene coinvolto in maniera marginale nella vicenda) e l'ex responsabile della Arner Nicola Bravetti, e poi dirigenti dell'Euromobiliare di Lugano, della Pkb Privatbank, della Finter Zurich Bank, della Cial-Cic e di Bps. Il giudice delle udienze preliminari, come anticipato da La Provincia di Como, ha rinviato a giudizio 49 dei 57 imputati finiti nella maxi inchiesta della procura di Como. Il processo, che si annuncia lungo e particolarmente complicato, è fissato per il prossimo 19 gennaio 2012. Il giudice delle udienze preliminari ha prosciolto dalle accuse due imputati, e un solo imputato ha patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione. I banchieri chiamavano - secondo la ricostruzione dei magistrati che ora dovrà reggere l'urto del processo - gli "spalloni" e li mandavano a prendere i soldi dai clienti che poi finivano in cassaforte. Per evitare di sbagliare persona ogni volta c'era una sorta di password, parole d'ordine spesso legate al calcio. Tipo: "Chi vincerà lo scudetto?". Risposta: "La Juventus". Le valigette colme di contante passavano la dogana a bordo di auto guidate da personaggi insospettabili.
13.04.2011

Ogni settimana
i risultati dell’ultima ora
su computer,
smartphone e tablet
SCRIVONO PER IL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Perché a regnare
sono i fondi sovrani
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il fuoco sotto
la cenere dell'accordo
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
La politica riproporrà
soluzioni semplici
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
Bipolarismo in crisi
con i partiti spaccati
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Povertà in aumento
e Stato meno forte
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Noi, popolo di spreconi
occupiamoci della Terra
Marino Niola
Marino Niola
L'immigrazione
è una risorsa
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Luca Mercalli
Luca Mercalli
La crescita infinita
si scontra col mondo
Filippo Facci
Filippo Facci
Un centrodestra
senza più leader
Khaled Fouad Allam
Khaled Fouad Allam
Quegli jihadisti
figli dell'occidente
Davide Paolini
Davide Paolini
Sono cibi "apolidi"
ma l'origine è chiara
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Giuseppe Turani
Giuseppe Turani
Spagna, Italia, Francia
rischiano il fallimento
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Educare i ragazzi
alla mondialità
Lidia Ravera
Lidia Ravera
Noi donne potremmo
giocarci i nostri mariti
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.04.2015
Pubblicato un nuovo rapporto sullo sviluppo territoriale: "Gli spazi liberi del fondovalle del Cantone Ticino" [www.ti.ch/ostti]
16.04.2015
L'Ufficio dei rifiuti e dei siti inquinati (URSI) comunica che è stato inviato a tutti i Comuni e ai Consorzi di raccolta rifiuti del Cantone Ticino il formulario per il censimento rifiuti 2014 (termine per il rientro: 22 maggio 2015) [www.ti.ch/rifiuti]
15.04.2015
Servizio Lingue e stage all'estero - Conferenza pubblica sui soggiorni linguistici e professionali all'estero dopo la formazione
15.04.2015
Pubblicato il rendiconto 2014 del Consiglio della magistratura
15.04.2015
Tiro obbligatorio 2015
10.04.2015
Notiziario statistico Ustat: Disoccupazione e lavoro ridotto, Ticino, marzo 2015
09.04.2015
Aggiornato il sito tematico della caccia con l'inserimento di cartine riguardanti il Decreto bandite di caccia 2015 / 2020 [www.ti.ch/caccia]
08.04.2015
Consuntivo 2014: presentazione dei dati principali e confronti con il preventivo 2014 ed il consuntivo 2013.
02.04.2015
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 2 aprile 2015 alle ore 11.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
31.03.2015
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2015