function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Dal Vallese uno studio parla di 1.200 decessi
Immagini articolo
Gli errori medici
uccidono più dell'Aids


Gli errori medici uccidono più di Aids, malattie gravi e incidenti stradali. Ogni anno si contano più di 1.200 pazienti deceduti in seguito a cure o interventi sbagliati. Eppure  di questi fatti si parla poco o nulla. Se ne occupa un servizio di Le Matin che ha sentito il parere di Marc-Anton Hochreutener, direttore della Fondazione svizzera per la sicurezza del paziente: "Non ci sono cifre ufficiali, il numero stimato di vittime di errori medici si basa su uno studio sui sistemi sanitari comparabili e sui ricoveri in ospedale”. La consapevolezza, tuttavia, “è che in medicina, il rischio zero non esiste”, ammette Hochreutener. Gli errori, insomma, possono accadere ogni giorno. Robert P. Meier, segretario generale della federazione degli ospedali del Vallese, racconta sempre Le Matin, ha raccontato d’aver avviato una collaborazione con Anthony Staines, esperto nel campo della qualità delle cure sanitarie, per migliorare la sicurezza del paziente negli ospedali. Per Meier, il miglioramento della situazione richiede innanzitutto l'abolizione della "Cultura punitiva". E ha aggiunto: “Dobbiamo far capire che bisogna lavorare insieme per migliorare lo stato delle cose”. Ovvero “l'obiettivo è l'eliminazione di queste problemi organizzativi, non la ricerca delle cause individuali ".
15.04.2011


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2020
23.07.2020
Attivato il sito dell’Ufficio del controlling e degli studi universitari
13.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2020
06.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2019
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2020
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2020
12.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2020
10.06.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 22 giugno 2020
04.06.2020
Swiss Mobility: opportunità di stage professionale in Svizzera per neodiplomati 2020
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Fra Trump e Biden
sfida rivolta al passato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I morti viventi dell'Isis
scompaiono e riappaiono
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: 64 anni fa
la strage
nella miniera
di Marcinelle

Covid-19:
quarantena
"spagnola"
in Svizzera

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00