Il verbale su Argo 1 dell'ex capodivisione Caludio Blotti
Immagini articolo
'Se avessero bloccato
quei 150 pagamenti!"


Claudio Botti al tempo dei fatti capo della Divisione dell’azione sociale. Dalla Sottocommissione parlamentare è stato interrogato il 16 maggio. Ecco gli stralci salienti della sua audizione. In parte contrapposta a quella del collega Scheurer che però ha in parte ritrattato (vedi sulla prima pagina del Dossier). Qui di seguito le domande della Commisione poste a Blotti dai deputati Farinelli del Plrt, Bacchetta-Cattori del Ppd, Caverzasio della Lega, Durisch del Ps e Pinoja dell’Udc.

A metà audizione il commissario Gabriele Pinoja chiede a Blotti come sia stato possibile, nonostante il super lavoro che il capo Divisione aveva sin lì descritto, che in tutto il Dipartimento non ci fosse stato qualcuno "in grado di occuparsi del contratto, delle commesse pubbliche". Il riferimento è all’incarico dato alla Argo1 senza mai aver redatto una "risoluzione governativa" atta ad ufficializzare quell’incarico milionario.
"Non voglio sottrarmi alle responsabilità delle decisioni che ho preso, l’ho comunicato all’inizio della vicenda al direttore Beltraminelli e anche a qualcuno presente in questa sala. Renato Scheurer non ha mai deciso da solo. Ha ricevuto persone nel suo ufficio, ma non mi ha mai messo davanti al fatto compiuto. Al momento in cui ho visionato le tariffe Rainbow (ndr, la società di sicurezza incaricata prima di Argo) per due agenti, non più presenti per 13 ore, ma per 24 ore su 24, mi sono detto… alla fine dell’anno la spesa sarà una pillola che non finisce più. Questo settore non sta in piedi soltanto con i finanziamenti federali. Ogni anno il Cantone ci mette dai 4 ai 5 milioni. Il governo ticinese nell’aprile del 2016, in vista dell’entrata in vigore - nel 2018 - del nuovo regime che prevede una presa a carico della Confederazione più importante dell’attuale, ha incaricato il Dipartimento sanità e socialità di presentare una proposta di gestione del settore (…)".
FARINELLI Nell’aprile del 2016 già si accorse che, proceduralmente, qualcosa non funzionava?
"Non ho affermato ciò. Ogni cambiamento a livello federale impatta sull’attività del Cantone".
BACCHETTA-CATTORI Per riassumere: le risoluzioni governative concernono quindi solo il mandato Rainbow per il centro Madonna di Re.
"Sì, e anche per il regime di presa a carico Nem con termine di partenza entro 13 ore. Ma la Rainbow non ha operato solo per i Nem. Ha operato anche a Lodano per i richiedenti l’asilo 24 ore su 24. Già allora è mancata una risoluzione governativa".
BACCHETTA-CATTORI Sono stati assegnati mandati diretti anche per altre prestazioni (al di fuori della sicurezza), ritenute le condizioni di emergenza e provvisorietà?
"Sì".
(…)
PINOJA La parte operativa è stata ben condotta. Chiederei di dedicarci alla parte gestionale e procedurale. Un consigliere di Stato, pratico di amministrazione e gestione, perché ha saltato a piedi pari la procedura necessaria?
"Come ci si poteva accorgere che qualcosa non funzionava? Mi sono posto la domanda".
DURISCH Penso di averlo compreso; Blotti e i suoi collaboratori erano talmente impegnati sul fronte, che non se ne sono accorti.
"Non voglio dare colpe al Dipartimento delle finanze (ndr, che per circa tre anni ha pagato le fatture alla Argo). Mi sono assunto rischi in questa operazione, mi sono impegnato moltissimo e penso di aver fatto un buon lavoro nella gestione e non ho curato gli aspetti formali".
BACCHETTA-CATTORI Avete utilizzato lo strumento del mandato diretto perché non potevate fare diversamente per rispondere in maniera immediata ai problemi.
"Il mandato non è stato formalizzato con una risoluzione governativa non per cattiva fede. Perché questa fattispecie non concerneva solo Argo1, ma tutte le altre prestazioni. Verosimilmente sarebbe bastato allestire una risoluzione generale. Quando c’è qualcosa che va avanti e non ci si accorge che sta andando avanti in modo sbagliato, una possibilità è prendersi il tempo e dedicare una giornata per verificare se qualcosa non funziona (…)".
BACCHETTA-CATTORI Il Dipartimento delle finanze non vi ha chiesto la risoluzione?
"Conosco il carico di lavoro che c’era nella Divisione che dirigevo e non mi permetto di verificare il carico di lavoro in altri settori (...). Se la risoluzione c’è, la si trasmette senza difficoltà, se non c’è il pagamento viene bloccato, si chiama il progettista e lo si informa che non sarà possibile onorare la fattura nei tempi pattuiti perche manca una risoluzione (...)".
PINOJA Non si sta discutendo di un solo  pagamento! Si tratta di 150 pagamenti in quattro anni.
CAVERZASIO A monte, neanche la firma del primo contratto era in regola.
"È stato da noi subito riconosciuto. Molti ex colleghi, sapendo della mia audizione, mi hanno detto ‘Claudio sei proprio stato sfortunato’. Sarei stato contento se mi avessero bloccato i pagamenti. Ma non do la colpa a nessuno".
PINOJA Forse chi ha sbloccato 150 pagamenti avrebbe dovuto fare un richiamo.
"È una valutazione vostra (…). Renato Scheurer sarebbe venuto al volo a dirmi che i pagamenti erano stati bloccati perché mancava la risoluzione".
(...)
CAVERZASIO Secondo il Controllo cantonale delle finanze, il controllo (ndr, della Divisione diretta da Blotti)  eseguito sulle fatture era lacunoso.
"Sapevamo di avere un dispositivo di due persone. Si è verificato che il pagamento fosse relativo al giusto numero di ore. Non è stato verificato chi ha effettuato il turno".
CAVERZASIO Operavano regolarmente due persone ventiquattro ore su ventiquattro?
"Le volte che sono passato io erano sempre due. Ho dovuto anche allestire una dichiarazione in tal senso. D’altra parte chi è quell’agente che accetterebbe di lavorare in un centro del genere da solo dalle 20 alle 8? Nessuno".
(...)
Durisch È stato verificato se Argo1 ha pagato i contributi sociali?
"So che al momento in cui è scoppiata la faccenda uno dei primi incarichi ordinati dal consigliere di Stato (ndr, Paolo Beltraminelli) è stato rivolto all’Istituto assicurazioni sociali. Si voleva verificare se questi aspetti fossero in regola. Dalle informazioni in mio possesso, lo erano".
Questi i passaggi più significativi dell’audizione di Blotti, il quale ha sottolineato più volte, a giustificazione dell’irregolarità formale sull’appalto ad Argo1, il suo superimpegno sul terreno.
"Qualcuno si chiederà: ma il capodivisione era in giro a occuparsi di queste cose (ndr. lavanderia, telefoni, pasti...) in prima persona? Sì, lo ero. Forse è stato il mio errore"
25.06.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La polizia e il migrante,
i perchè di una tragedia
L'INCHIESTA

Sono 85 mila i ticinesi
tartassati dalle Casse
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ora aleggia il fantasma
del camionista polacco
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Da al Quaeda a Isis
tutto si è semplificato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra:
auto piomba
sul marciapiede,
diversi feriti

Russia:
Onda di proteste
anti-Putin finisce
in repressione