Moda
Immagini articolo
Le righe anticipano
la bella stagione
LINDA D'ADDIO


L’avevamo preannunciata a fine anno e tale si è confermata la tendenza per la prossima primavera-estate: le righe. Ancora?, vi chiederete. Sì. Il loro è un continuo ritorno perché la moda del look con le righe è una tendenza intramontabile: dagli abiti delle dive anni Venti alla moda francese marinière, ovvero il classico abbinamento di quelle bianche e blu.
La stampa a righe infatti può essere adattata a diversi capi di abbigliamento; dalle gonne eleganti ai pantaloni più casual, dalle maglie di uso quotidiano ai vestiti più raffinati. D’altronde, il parere di un protagonista del settore, Roopal Patel, direttore moda di Saks Fifth Avenue, è stato netto: "le righe sono un po’ come la t-shirt bianca, che torna sempre di moda. Hanno sette vite come i gatti". E allora, non possiamo che prenderne atto e sottolineare le innumerevoli comparse sul tema avvistate sulle passerelle dei grandi nomi del prêt-à-porter. Una costante delle ultime stagioni, le righe, si confermano cool anche per i primi sei mesi del 2017.
La scelta è infinita. Bi o multicolor, sottili o giganti, orizzontali, verticali, oblique, fitte o sparse, sono ovunque. Basta che siano righe. Sui capi di abbigliamento e sugli accessori, interpretando gli stili più disparati. Dal classico dei classici, il genere marina, nelle varianti, bianco-rosso e bianco-blu, alle nuove e più fantasiose versioni. Non mancano le righe cosiddette "formali" ovvero i gessati che ritroviamo sui classici tailleur, gonna e pantaloni, da indossare al lavoro ma non solo, perché danno una ventata di novità ad abiti e capospalla rendendoli assolutamente inediti. Mentre ricompaiono i classici rigati della camiceria maschile, interpretati e declinati in chiave femminile su dress, lunghi e corti, stretti e ampi, pantaloni, gonne, short e maglie.
Più sobrie e contenute nei look dei primi mesi dell’anno, si moltiplicheranno e si coloreranno di tinte accese man mano che la stagione avanza. Sino a che le temperature e le vacanze consentiranno di esprimere al meglio tutta la creatività del trend. E non abbiate timore di indossarle anche prima di marzo! Una maglia rigata, in perfetto stile navy, oppure un tailleur gessato, anche nelle occasioni formali. Salvo poi lasciarvi andare quando le temperature saliranno, perché la scelta si amplierà, tra pantaloni fluidi a righe e maglie multicolor, abiti canotta lunghi e abbinamenti stravaganti. Righe su righe. Nulla è precluso.
29.01.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Approcci differenti
...non funzionerà!
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Dopo la presa di Mosul
tornerà la guerriglia
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Gli imprevedibili
soldati del Califfo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il "ciclone Trump"
lascia solo macerie
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cade l'ultimo tabù
per sfamare il pianeta
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Le contraddizioni
faranno gravi danni
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
24.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile e primo trimestre 2017
22.05.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, aprile 2017
17.05.2017
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 29 maggio prossimo
11.05.2017
Militare: Visite di reclutamento 2017
11.05.2017
Tiro obbligatorio 2017
02.05.2017
Pubblicato il nuovo Questionario legislatura 2017-2021 per i Patriziati
26.04.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria dell'8 maggio prossimo
26.04.2017
"La quiete stimola" 26 aprile 2017: giornata contro il rumore [www.ti.ch/rumore]
25.04.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da martedì 25 aprile 2017 alle ore 17.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
18.04.2017
Il Dipartimento del territorio, in collaborazione con il Dipartimento delle istituzioni, mette in consultazione il progetto di Piano di utilizzazione cantonale (PUC) che pone le basi per la realizzazione del centro di addestramento e del poligono di tiro al Monte Ceneri [www.ti.ch/dstm-consultazioni]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Papa Francesco
a Fatima,
fra 600.000
pellegrini

Egitto
17 mummie
scoperte
a Minya

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch