Sulle strade di Lenzerheide
Immagini articolo
La Variant Passat
si fa in tre
EUGENIO SAPIA


La Volkswagen Passat Gte rappresenta il primo modello ibrido ricaricabile di categoria media destinato al grande pubblico. Delle qualità di questa vettura con motorizzazione tradizionale avevamo scritto alla fine 2014. Già allora, oltre alla rielaborazione del design e la rivisitazione in chiave lussuosa degli interni, Volkswagen aveva puntato sulla riduzione del peso e dei consumi, proponendo una vettura di alta gamma, più tecnologica e dinamica rispetto al passato. Con questa versione Gte (spinta da un motore benzina Tsi da 1,4 litri da 156 cavalli, abbinato ad un propulsore elettrico da 115 cavalli), fa un ulteriore passo avanti, proiettandosi in un futuro in cui le motorizzazioni ibride ricaricabili - in base alle previsioni degli analisti del settore - faranno sempre più breccia fra il pubblico mondiale.
Anche sulla Passat è possibile scegliere tre modalità di uso del sistema ibrido: elettrica (a condizione evidentemente di avere energia negli accumulatori), ibrida e Gte, che massimizza la potenza e rende più reattiva la risposta di acceleratore, cambio e sterzo.
Ci mettiamo quindi al volante di questa Passat Gte Variant per raggiungere dal Ticino centrale, lungo un tragitto montano di circa 135 km, la località grigionese di Lenzerheide, meta turistica invernale tra le più affascinanti della Svizzera. La prima e l’ultima parte del nostro percorso riusciamo a farle con zero emissioni: l’auto, in effetti, in condizioni normali attiva automaticamente la propulsione elettrica (l’autonomia raggiunge un massimo di 50 chilometri), per passare poi a quella a benzina (a meno che non si attivi manualmente la modalità E). Interessante notare come, ad esempio, nel traffico urbano, con un prezzo medio di 20,7 centesimi al kilowattora e un consumo di 12,2 kWh, 100 chilometri costano solamente due franchi e 50 centesimi (la ricarica del motore elettrico può avvenire acasa propria con un’apposita presa in circa 4-5 ore o in due ore e mezza utilizzando le colonnine pubbliche).
L’ottimo abbinamento dei due propulsori, oltre a farne una vettura parsimoniosa, la rende comunque particolarmente performante e scattante, se si pensa che la potenza massima supera i 200 cavalli e la coppia della propulsione ibrida raggiunge i 400 Nm.
Oltre a queste caratteristiche tecniche, della Passat Variant Gte si apprezza la ricca offerta a livello di infotainment, tra cui spicca l’applicazione per tablet e smartphone "Volkswagen Car Net e-Remore", con cui è possibile gestire numerose funzioni, ad esempio, attivare la climatizzazione prima di partire.
Particolarmente comoda e spaziosa, come abbiamo avuto modo di vedere nel nostro viaggio verso Lenzerheide, l’auto si distingue, inoltre, per un elevato livello tecnologico, che la rende sicura, grazie agli equipaggiamenti di serie (sensore di fatica, sistema di sorveglianza dei dintorni e frenata d’emergenza in città), ma anche per una piacevole guida.
12.03.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe