La prova su strada
Immagini articolo
Rivoluzione elettrica
per la Smart Fortwo
STEFANO PESCIA


Se partiamo dal presupposto che la maggior parte dei nostri spostamenti a quattro ruote li effettuiamo da soli, possiamo senz’altro affermare che ancora una volta Smart si evolve per soddisfare le reali necessità di una qualitativa mobilità urbana. Tra i punti di forza della nuova Fortwo electric drive (lunghezza/larghezza/altezza: 2,69/1,66/1,55 metri) anche il diametro di sterzata, con 6,95 metri (tra marciapiedi). La Mercedes è l’unica al mondo ad offrire nella propria gamma, a quattro e due porte, sia modelli con motore a combustione interna, sia modelli completamente elettrici. Con la quarta generazione, la Fortwo elettrica che arriverà nel corso dell’estate, unitamente all’unica cabriolet elettrica presente sul mercato, si presenterà con un’ulteriore evoluzione.
Un miglioramento che rende il veicolo più efficiente grazie ad un’autonomia della batteria che permette di percorrere circa 160 km, a dipendenza dalla modalità di guida del conducente. L’accumulatore è composto da 96 celle piatte. Con una coppia di 160 Nm e 81 cavalli di potenza, il propulsore elettrico è davvero agile e scattante. La velocità massima è limitata elettronicamente a 130 km/h, a tutto vantaggio dell’autonomia. Oltre al programma di marcia di base, il conducente può selezionare la modalità Eco, concepita per uno stile di guida più efficiente. In fase di rilascio o in frenata l’energia cinetica della vettura viene convertita in energia elettrica, operando il recupero della stessa. Per gestire con sicurezza l’autonomia della batteria, esiste un misuratore di potenza e dello stato di carica, dentro la plancia portastrumenti. Sulla parte sinistra del misuratore di potenza viene visualizzata l’energia elettrica rigenerata. Alcuni Led posti tra i segmenti indicano la potenza disponibile/richiamabile. Nella parte inferiore dello strumento supplementare si trova l’indicazione del livello della batteria.
Rispetto al modello precedente le opzioni di azionamento sono state ampliate. Il recupero dell’energia con assistenza radar, attivo nel programma di marcia di base, agisce in modo previdente: tramite un sensore radar. Inoltre con il nuovo caricabatterie rapido è possibile ricaricare, in meno di 45 minuti l’80% dell’autonomia della batteria agli ioni di litio da 17,6 kWh, collocata sotto il pianale della vettura, in posizione sicura e vantaggiosa per il baricentro del veicolo. Tra le novità anche l’app "smart control" che permette di richiamare diverse informazioni di electric drive tramite smartphone, tablet o pc, oltre che azionare funzioni quali la pre-climatizzazione o la ricarica intelligente. Inoltre, le nuove Smart electric drive sono ottenibili, a richiesta, con un dispositivo di avvertimento acustico per i pedoni che si spegne automaticamente superati i 30 chilometri orari.
30.04.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Povere chiese...
con meno denaro
L'INCHIESTA

Un bebè su quattro
ha genitori stranieri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il Piano B italiano
senza canone Rai
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Millennial al potere
ma non "correct"
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Quelle vie d'uscita
per Gerusalemme
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La pizza nasce local
ma è diventata global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.
28.12.2017
Pubblicati online gli oggetti che sottostanno all’Ordinanza sulla protezione contro gli incidenti rilevanti (OPIR) con le loro aree di coordinamento [www.ti.ch/oasi]
28.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2017
22.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, novembre 2017
22.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2017
21.12.2017
Riqualifica del fondovalle di Airolo: credito di 50 milioni di franchi quale contributo cantonale [www.ti.ch/cantieri]
19.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre e terzo trimestre 2017
19.12.2017
Caccia tardo autunnale: evoluzione delle catture al 19.12.2017 [www.ti.ch/caccia]
15.12.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, terzo trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Vienna:
"Non lasciate
governare
i nazisti"

Repubblica Ceca:
per le presidenziali
sarà
ballottaggio