Scenari, analisi e sterategie per il dopo Burkhalter
Immagini articolo
Mai una donna eletta
se accanto a un uomo
NENAD STOJANOVIĆ, POLITOLOGO UNIVERSITÀ DI LUCERNA


È  solo a partire dagli anni ’90 che si è gradualmente affermata la prassi che vede i gruppi parlamentari presentare un ticket con due o più candidati ufficiali nelle elezioni per il Consiglio federale. L’obiettivo è di offrire all’Assemblea federale un minimo di libertà di scelta. Certo, i ticket esistevano già prima ma erano più rari e in generale venivano offerti solo perché il partito in questione non era riuscito a mettersi d’accordo su un solo nome. Si ricordi per esempio il duello fra Elisabeth Kopp e Bruno Hunziker, entrambi del Plr, nel 1984.
La prassi attuale ha avuto inizio nel 1993 con l’affare Matthey, seguito dal ticket Pss composto da Christiane Brunner e Ruth Dreifuss e l’elezione di quest’ultima. Nel 1995 il gruppo socialista continuò con la prassi del ticket e presentò due candidati maschi per la successione di Otto Stich. Nel 1998 il Plr optò invece per un ticket misto: al vallesano Pascal Couchepin venne affiancata la vodese Christine Langerberger.
Particolarmente interessante fu il caso dei due posti vacanti in seno al Ppd nel 1999. Le donne del Ppd riuscirono a imporre un ticket tutto femminile per la successione di Arnold Koller: la sangallese Rita Roos e l’appenzellese Ruth Metzler. Per una manciata di voti fu eletta la Metzler. Per la successione di Flavio Cotti (al centro nella foto sopra con Leuenberger a sinistra e Ogi) si optò invece per un ticket maschile: il friburghese Joseph Deiss, l’obvaldese Adalbert Durrer e il ticinese Remigio Ratti. Alla fine la spuntò Deiss con un solo voto di scarto rispetto al candidato non ufficiale Peter Hess di Zugo.
Anche l’Udc, nel 2000, propose un ticket per la successione di Adolf Ogi  - il turgoviese Roland Eberle e la zurighese Rita Fuhrer - ma il Parlamento elesse un candidato non ufficiale, il bernese Samuel Schmid.
Dopo un ticket tutto femminile del Pss nel 2002 (Calmy-Rey/Lüthi), nel 2003 il Plr propose un ticket misto per la successione di Kaspar Villiger: la maggioranza preferì Hans-Rudolf Merz alla bernese Christine Beerli.
Insolita in questo contesto fu l’elezione di Doris Leuthard nel 2006, al posto del dimissionario Deiss. La Leuthard fu infatti la candidata unica del Ppd semplicemente perché nessuno voleva correrle contro. A parte questa eccezione, dal 2008 in poi i partiti hanno mantenuto la prassi, presentando sempre dei ticket con due o tre nomi.
È interessante notare che le donne sono state elette solo quando erano le uniche candidate ufficiali. Ad eccezione dell’elezione di Elisabeth Kopp nel 1984, e quella della candidata non ufficiale Eveline Widmer-Schlumpf nel 2007, mai una donna è diventata consigliera federale se accompagnata da un candidato ufficiale maschio.

n.s.
13.08.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin