function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};
2/ Viaggio nella capitale che sogna un futuro high-tech
Immagini articolo
Una città da reinventare
Bellinzona cambia volto
LIBERO D'AGOSTINO


Tra lavori in corso, progetti da avviare e grandiose idee per il futuro, c’è la nuova Bellinzona che vuole rinascere dal fiacco corpaccione della Città dei dipendenti pubblici e degli uffici statali. La Capitale tenta di darsi un’immagine diversa: aree verdi, scienza e high-tech, turismo e infrastrutture moderne. Quel che manca, però, è una visione condivisa su un possibile modello di sviluppo.
Tra le proposte più ardite c’è la copertura dell’autostrada che taglia in due Bellinzona, avanzata da Ronnie David, consigliere comunale dei Verdi, e cavalcata entusiasticamente dai socialisti. "Un progetto coraggioso - sottolinea il Ps - che ricucirebbe le sponde del fiume Ticino con un’area verde integrata nel tessuto urbano". Affiancandosi al Parco fluviale tra Bellinzona e Gudo, un gigantesco piano di rinaturazione da 80 milioni di franchi i cui lavori dovrebbero iniziare quanto prima.
Ma l’idea di coprire l’A2 da Camorino a Castione non scalda più di quel tanto gli altri partiti. "Non si possono vendere illusioni da un miliardo di franchi", ha avvertito il municipale plrt Simone Gianini, secondo cui è meglio non forzare la mano a Berna con richieste eccessive, sollecitandola invece ad anticipare la realizzazione della circonvallazione ferroviaria che libererebbe le zone centrali della città dal pericoloso transito dei treni merci. Un intervento già pianificato ma che per ragioni di costi il Consiglio federale ha rinviato al 2040/45. Il sindaco socialista Mario Branda, pur condividendo i timori di Gianini, è convinto che la nuova Bellinzona possa "pensare in grande" e realizzare entrambe le opere. Tra i pensieri in grande di Branda c’è  anche l’idea di trasformare l’Espocentro in un vero polo fieristico e congressuale. Un tassello importante per il rilancio della Capitale che farà pure leva sul turismo, valorizzando di più i Castelli per aumentare il numero dei visitatori dagli attuali 50/70 mila a 200mila all’anno.
Sfumato l’acquisto di Villa Bonetti, il municipio ha stanziato un credito di 4,6 milioni di franchi per comprare lo stabile dell’ex ospedale di Ravecchia che in parte dovrebbe ospitare degli uffici comunali. Per il resto non si sa ancora cosa farne, anche in questo caso le opinioni sono discordanti tra molteplici opzioni a sfondo culturale.
Tra i punti fermi della Bellinzona in divenire ci sono la costruzione del nuovo nosocomio e la nuova sede dell’Istituto di ricerca in biomedicina che sarà inaugurata l’anno prossimo. Uno dei gioielli, assieme all’Istituto oncologico, della città delle scienze che potrebbe dare un forte impulso al settore delle biotecnologie. Ma il vero progetto forte, e altrettanto contestato, che cambierà l’identità urbana è il trasferimento delle Officine Ffs ad Arbedo-Castione. Liberando in pieno centro 100mila metri quadrati di terreno pregiato. Sessantamila metri resteranno alle Ferrovie, il resto andrà alla Città e al Cantone che si sono impegnati a realizzare un Tecnopolo, spazi culturali, edifici scolastici e amministrativi, abitazioni a pigione moderata. Ma non in pochi temono una colossale speculazione immobiliare.
ldagostino@caffe.ch
(2 - continua)
08.03.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
13.05.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 25 maggio 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2020
08.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Dati settimanali provvisori sui decessi, Ticino e Svizzera, stato al 5.5.2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile 2020
06.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, aprile 2020
30.04.2020
Pubblicato il Rendiconto 2019 del Consiglio di Stato
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ripartenza a singhiozzo
e borse poco indicative
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il braccio del Sultano
"allunga" il suo potere
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

In Francia
si riprende
ad andare
a messa

Spagna:
10 giorni di lutto
e piano di riapertura
dal primo luglio

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00