function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Storie di quotidiana e ordinaria solidarietà a Napoli
Immagini articolo
Dal "caffè sospeso"
al tampone regalato
ALESSIO PADUANO


La battaglia contro il coronavirus in Italia si combatte anche con il cuore. Ne è un esempio l’iniziativa "tampone solidale" inaugurata lo scorso 17 novembre a Napoli. Si tratta di una sorta di "caffè sospeso", ‘o cafè suspiso, come vuole la tradizionale generosità napoletana descritta dal filosofo e scrittore Luciano de Crescenzo: cioè una persona paga due caffè, uno per lui ed un altro per qualcuno altro che arriverà chissà quando al bar senza soldi. Il progetto, è promosso dalla "Fondazione San Gennaro" di don Antonio Loffredo e dall’Associazione Sanità Diritti in Salute. Lo screening si svolge nel Rione Sanità, all’interno della Basilica di San Severo a Capodimonte, trasformata per l’occasione in un vero e proprio ambulatorio con la predisposizione di percorsi separati di entrata e uscita. Nella chiesa è possibile effettuare il tampone per il covid19 al prezzo sociale di 18 euro. Chi non può permettersi di spendere questa cifra può addirittura sottoporsi al test in maniera gratuita. Dopo aver rispettato il protocollo che prevede la misurazione della temperatura prima dell’ingresso nella basilica, la sanificazione delle mani e il consenso informato, le persone vengono indirizzate all’interno dell’edificio per sottoporsi al tampone e verificare una eventuale positività al coronavirus. Gli infermieri e gli operatori sociosanitari mettono a disposizione le loro competenze in maniera del tutto volontaria.
Chi vuole fare una donazione per pagare un tampone a chi non se lo può permettere, può collegarsi al sito internet della "Fondazione San Gennaro" dove ci sono le coordinate bancarie e fare un bonifico con la causale "tampone sospeso". La donazione si ispira all’antica tradizione Napoletana del "caffè sospeso" conosciuta in tutto il mondo. Secondo Mario Donatiello della "Fondazione San Gennaro", la situazione degli ospedali nel Sud Italia  non è semplicissima: "Anche sistemi sanitari più organizzati di quelli della Campania stanno entrando in difficoltà a causa della gravità della pandemia. Con la nostra iniziativa - prosegue Donatiello - non abbiamo la pretese di risolvere i problemi di Napoli, ma solo di rispondere ad un’esigenza territoriale. Dare una risposta, seppur piccola, alla cittadinanza". Come del resto è accaduto nella prima fase dell’emergenza, quando la fondazione ha raccolto più di 200 mila euro per distribuire buoni spesa agli abitanti del quartiere.
Secondo Stefano Viglione dell’ "Associazione Sanità Diritti in Salute", l’operazione, basata su uno screening di massa, è molto importante poiché permette anche ai meno benestanti, che non possono permettersi di spendere circa 80 euro per un tampone, di scoprire se sono negativi o positivi al covid19.
L’iniziativa sta avendo un grande successo, come ricorda Angelo Melone, presidente dell’Associazione Sanità Diritti in Salute: "Abbiamo ricevuto moltissime donazioni da società che hanno inviato decine di tamponi. Lo stesso ha fatto una fondazione tedesca. Per il momento stiamo effettuando circa cinquanta tamponi al giorno, ma puntiamo ad arrivare a cento. La possibilità di usufruire del tampone solidale o del tampone sospeso viene offerta non soltanto alle persone del Rione Sanità ma anche a chi proviene da altri quartieri o da altre città".
28.11.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
14.01.2021
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2020
13.01.2021
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 25 gennaio prossimo
16.12.2020
Prova annuale delle sirene d’allarme 2021
15.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, dicembre 2020
11.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2020
09.12.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2020
02.12.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 dicembre 2020
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La sovranità perduta
blocca il dialogo con l'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
I patti dell'intelligence
con i trafficanti di droga
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Confinamento più efficace
dei negoziati dell'Onu
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Belgio: dorme
nel suo bar
per protesta
contro le chiusure

La CDU
sceglie l’erede
di Angela
Merkel

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00