Sesso e amore
Immagini articolo
Sono troppo veloce
e me ne vergogno
LINDA ROSSI


La lettera
Ho vent’anni, sono sportivo, in buona salute, senza chili di troppo. Sono innamorato di una ragazza, andiamo molto d’accordo ma nella relazione sessuale finisco troppo in fretta, quasi prima di una penetrazione completa. Mi rivolgo a lei perché mi vergogno davanti alla mia ragazza, anche se mi dice che non è poi così importante. Non oso parlarne con gli amici e spero che lei mi possa dare una risposta e dei consigli da mettere in pratica.

La risposta
Caro ventenne sportivo, lei presenta il problema sessuale più diffuso al mondo: l’eiaculazione precoce. Nel suo caso è ante-portam (cioè prima della penetrazione). Alla sua età è spesso la norma poiché nella sessualità individuale non ci sono problemi nello scaricare (mi passi il termine che nel linguaggio fisiologico è quello appropriato) rapidamente. Per di più lei è uno sportivo, quindi la muscolatura delle sue gambe, natiche e addominali è bella tonica. Un fatto positivo che le permette di avere una buona forma fisica.
Tuttavia, se desidera gestire la sua eccitazione in modo appropriato ai tempi della partner, sapendo che la donna funziona all’opposto dell’uomo (deve "lavorare" per far crescere il suo livello di eccitazione), tenga conto che troppa intensità muscolare a livello del bacino fa raggiungere rapidamente il massimo livello di tensione sessuale. Quindi dovrà imparare a controllare addominali e glutei al fine di impedire loro di raggiungere troppo velocemente il loro massimo livello di tensione.
Dovrà operare in modo da tenere tale tensione a uno stadio ottimale che permetta il mantenimento dell’erezione ma che rimanga inferiore a quello massimo. Questo è possibile poiché i due muscoli in questione sono gestibili. Si eserciti a muovere il solo bacino facendo lavorare gli addominali ed evitando di contrarre i glutei. All’inizio le sembrerà impossibile riuscirci, ma per uno sportivo come lei l’impresa è più che possibile. Questo movimento diventerà una nuova ed efficace abilità che sostituirà la sua attuale ma insoddisfacente programmazione corporea, che parte al momento in cui inizia l’eccitazione.
Se nel frattempo ha sviluppato ansia per questo problema la invito a ricorrere alla respirazione addominale, coordinata all’oscillamento del bacino (espirando quando il bacino va in avanti). È una questione di allenamento affinché la nuova programmazione corporea diventi automatica nel corso dell’incontro erotico con la sua partner.
22.01.2017


IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Lampi di guerra
e fulmini su Trump
L'INCHIESTA

Viviamo circondati
da 8mila videocamere
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dalle buche di Roma
a quelle di Bellinzona
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ecco come l'Occidente
scoprì la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Alienati per il lavoro?
La cucina è l'antidoto
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura
05.04.2018
Tiro obbligatorio 2018
28.03.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 aprile prossimo
22.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2018
21.03.2018
L'Ufficio dei beni culturali (UBC) ospite della trasmissione RSI "Finestra popolare" per una serie di incontri dedicati al patrimonio culturale del Cantone Ticino.
21.03.2018
Aperte le iscrizioni all'evento "Un’altra opportunità è d’obbligo - La nuova procedura di annuncio dei posti vacanti" promosso dal Servizio aziende URC della Divisione dell’economia del DFE.
16.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, febbraio 2018
12.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere Ticino, gennaio 2018 e quarto trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Siria:
ispettori Opac
entrano
a Douma

Nicaragua:
almeno 10 morti
per le proteste
sulle pensioni