Sesso e amore
Immagini articolo
Vuole un rapporto anale
sono curiosa, ma esito
LINDA ROSSI


La lettera
Il mio ragazzo insiste sempre di più per convincermi ad avere un rapporto anale. Non ne ho tanta voglia, ma nello stesso tempo mi piacerebbe provare. Ci sto pensando anche se ho paura di avere male. Che cosa mi consiglia di fare?

La risposta
Non conosco di preciso la percentuale degli uomini che hanno tra le loro fantasie sessuali quello della penetrazione anale, ma penso che ce ne sia un bel numero. Non tutti però ambiscono a fare questa esperienza, a inserirla nella loro pratica erotico-sessuale. Altri uomini invece ne provano la necessità perché solo così riescono a completare il rapporto, raggiungendo il massimo dell’eccitazione che li porta all’orgasmo. In quest’ultimo caso c’è un problema con il loro modo eccitatorio, nella misura in cui hanno bisogno di sentire una forte pressione sul pene per raggiungere il massimo dell’eccitazione.
Ma veniamo a lei e alla sua situazione, che si incontra piuttosto frequentemente. Se da un lato lei non sembra essere attratta da questa pratica, perché molto probabilmente non fa parte delle sue fantasie erotiche, dall’altro lato anticipa il dolore che effettivamente la sodomia può causare se non si prendono i giusti accorgimenti. Provi a chiedersi se quello che le dà voglia di provarci è il desiderio di accontentare il suo insistente partner o se ha personalmente voglia di sperimentare questa pratica diversa rispetto al classico rapporto sessuale. Se decide che quello che desidera è soddisfare una propria curiosità, la invito a prendere le dovute precauzioni per far sì che l’esperienza non le provochi dolore o qualche infezione. Non si deve mai passare dalla penetrazione anale a quella vaginale, per non rischiare un’infezione. Inoltre, l’ano non lubrifica e va quindi "preparato" per evitare di lacerare la mucosa. È consigliabile ricorrere all’olio di mandorle dolci e dato che per lei sarebbe la prima volta fare pure qualche massaggio nella zona. Il suo ragazzo è anche invitato a procedere con cautela e sarà lei a permettergli di continuare o no.
Per alcune donne è un’esperienza molto piacevole ed eccitante: certe affermano di raggiungere addirittura l’apice. Del resto, la zona anale è una zona erogena. Per altre donne è una pratica più dolorosa che piacevole e quindi, una volta fatta l’esperienza, non ne vogliono più sapere. Starà a lei decidere se la vorrà ripetere. Le consiglio però di non praticarla troppo frequentemente per lasciare all’ano la sua forte tonicità, visto che questa ha una sua funzione: evitare la perdita delle feci.
23.04.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il Califfo capitola
ma non all'estero
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Da al Quaeda a Isis
tutto si è semplificato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nei menù si trova
la civiltà del domani
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017
14.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2017
11.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2017
07.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, secondo trimestre 2017
07.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2017
06.09.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 settembre 2017.
05.09.2017
Pubblicati i dati di quattro ulteriori punti di misura delle PM2.5 in Ticino: Airolo, Locarno, Brione e Pregassona [www.ti.ch/oasi]
30.08.2017
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2016
30.08.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2017
24.08.2017
Proscioglimento dagli obblighi militari 2017
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra
migliaia
manifestano
contro la Brexit

Bangladesh
Rohingya,
rischio di crisi
umanitaria

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch