Tante le soluzioni per il loro benessere e... il nostro
Immagini articolo
Abitare con Fido e Fufi, tra rampe e scivoli


Quando in casa nostra entra un animale domestico non è proprio come quando arriva un bebè, ma poco ci manca. Meglio prepararsi, insomma. Non solo con cuccia, copertine, ciotole, lettiera e polveri anti-odore, alimenti e leccornie varie, antipulci e antiparassitari, shampoo, colliri per occhi e gocce per orecchie, ma pure prodotti per la pulizia di tappeti, divani e pavimenti semmai i nostri amici a quattrozampe ci facessero qualche scherzetto. E se l’”amico” è un cucciolo aspettatevelo. Ma non solo. Partiamo dall’inizio.
Una casa a misura di cani e gatti è il sogno di tutti i Fido e i Fufi del mondo. Anche se manca uno spazio verde esterno, il modo per farli sentire a proprio agio c’è. Basta, ad esempio, organizzare un angolo tutto dedicato a loro mettendo a disposizione idee comode e allettanti, dove possano sia giocare sia riposare. Per il vostro micio esistono passerelle, rampe, scivoli posizionati per terra o sulle pareti, in modo che il gatto possa arrampicarsi e muoversi liberamente. Certo, trasformare l’intera casa non sempre è possibile, ma prendere ispirazione per un angolo speciale tutto dedicato ai gatti non è complicato. Ricordate che più del cane il gatto tende a grattare, ovvero a farsi le unghie su mobili, tappeti, sedie e divani. E non è un bel vedere, soprattutto se l’arredamento è nuovo. Per evitare tutto ciò meglio dargli qualche alternativa: un tiragraffi è la soluzione ideale che in un tutt’uno gli garantisce un posto dove dormire, giocare, farsi gli artigli e mantenersi in forma. In commercio ce ne sono di tutti i tipi e a tutti i prezzi.
Se poi, visto il periodo primaverile, avete voglia di attorniarvi di verde, esistono cucce in legno, per  cane o gatto, col tettuccio a mo’ di giardinetto, da mettere nell’atrio di casa o in veranda. Oppure, intramontabile, la cesta di vimini in cui sistemare un cuscino o una coperta, sia per il cane che per il gatto, e che fa sempre il suo bell’effetto decorativo. In questo caso si possono recuperare le ceste di vimini delle classiche confezioni regalo, oppure acquistarle a poco prezzo nei negozi di articoli per la casa. Starà poi a voi decorarle secondo i vostri gusti. In commercio, le soluzioni sono infinite. Anche le più eccentriche. Esistono comodi cuscini pensati per una certa razza di cane, ad esempio il bassotto. In sostanza, si tratta dell’unione di due cuscini rettangolari e di forma allungata in cui la bestiola riesce a riposare tranquilla come tra due guanciali. Ma senza spendere granché potete unire voi due cuscini della lunghezza adatta e ottenere un risultato simile. Ciotole e ciotoline diventano un complemento d’arredo. Eleganti, colorate, non disturbano anche se messe in bella vista.
E passiamo alla nota dolente, le pulizie. Convivere con un animale significa non solo tanto affetto e coccole, ma pure antipatici peli, sporcizia e, a volte, qualche “regalino” molto meno gradito. Per i peli, che s’infilano ovunque, esistono apposite spatole adesive: piccoli rulli togli pelo. Ma anche togli-pelo simili a grandi lamette da barba, ma senza lama. Sui mobili e pavimenti, invece, funziona molto bene il panno elettrostatico, efficace anche contro gli allergeni. Esistono anche appositi leva-pelucchi a batteria. In commercio anche spray che tengono lontani cani e gatti da tutto ciò che è stoffa e che emanano un buon profumo. Per i regalini, soprattutto la pipì, la soluzione è molto più ardua: qui vi rimandiamo su Internet dove i suggerimenti si sprecano. Basta azzeccare quello giusto. Ma la soluzione migliore, se in casa entra un cucciolo, è quella di togliere i tappeti di torno per qualche mese.
12.09.2015


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe