La dietista spiega i "trucchi" da attuare in famiglia
"Non è mai troppo tardi
per mangiare più sano"
PATRIZIA GUENZI


Una carota, un po' di pane e un pezzo di formaggio. Ecco un piatto equilibrato e adatto a tutti. È la provocazione di Vanja Ender, dietista con studio di rieducazione alimentare a Lugano, che dimostra quanto sia facile e veloce mangiare sano. "La mancanza di tempo, adducendo troppe complicazioni e lungaggini per preparare menu equilibrati è tutta una scusa - sottolinea -, non ci vuole niente per mangiare bene. Molto più veloce fare un'insalata che cucinare un piatto di pasta col sugo".
Una pigrizia pericolosa, che finisce con l'allargare il girovita. Il nostro e, inevitabilmente, quello dei nostri figli. "È evidente che se in famiglia non si mangia in modo corretto di conseguenza anche i bambini non impareranno mai a consumare i cibi giusti - sottolinea Ender -. Abitudini sbagliate, che vedo anche al supermercato. Molti, troppi i carrelli che non contengono né frutta né verdura, ma troppe merendine. Certo, è più semplice e comodo scartare la merendina che fare un dessert casalingo o proporre al bimbo un frutto che nove volte su dieci viene rifiutato. Ma ricordiamo che in ballo c'è la salute dei nostri figli". E bisogna insistere. Non tanto a parole, ma coi fatti. "È inutile star lì a dir loro che ci sono le vitamine che gli fanno bene, molto meglio invitarli a cucinare con noi, in maniera giocosa. Vedrete che senza neanche rendersene conto assaggeranno i cibi, anche quelli che non hanno mai provato".
E poi esistono un sacco di "trucchi" a fin di bene. "Ad esempio - suggerisce -, stabilire delle regole: ci sono tre alimenti che tutti i componenti della famiglia non devono per forza assaggiare e tutto il resto sì; oppure, prima del budino, si mangia mezza mela; o ancora, la verdura non la metto in un piatto in cui ci sono alimenti 'golosi', ma la propongo prima, a parte". E infine, non lasciamoci prendere dallo sconforto se nostro figlio non vuol sentire ragione. "Ricordiamo che i bambini per abituarsi al gusto di un alimento hanno bisogno anche di quindici assaggi - spiega Ender -. Quindi insistiamo, magari dopo una settimana riproponiamo la tal verdura. Di buono c'è che non è mai troppo tardi, anche se sino ad oggi non siamo riusciti ad ottenere granché, la tendenza si può invertire. Certo, ci vuole molta paziente. Ma ne vale la pena".
08.03.2015


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2020
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2020
05.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 17 febbraio 2020
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se il virus ci trascinerà
in una recessione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prove
di Olimpiadi
con la paura
del coronavirus

Messico: donne
in marcia
contro
i femminicidi

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00