L'importanza del prezioso ormone per le ossa
Le patologie in agguato
se manca la vitamina D
ROBERTA VILLA


Tra le malattie associate in qualche modo a un deficit di vitamina D c’è anche la sclerosi multipla. "In passato si era osservata una maggiore frequenza della malattia nei Paesi nordici, dove l’esposizione al sole è inferiore e la carenza di vitamina D più comune", spiega Jennifer Graves, dell’Università di California, a San Francisco, a capo del team che proprio in questi giorni ha presentato un’importante ricerca sull’argomento all’Annual Meeting American Neurological Association (Ana) 2016.
Poi sono cominciate ad arrivare altre conferme che questa osservazione non era solo frutto di una distribuzione geografica casuale. Si è visto che nelle persone con bassi livelli della vitamina il rischio di sviluppare la malattia è maggiore e che, quando questa è già insorta, chi ha questa carenza vitaminica tende ad avere forme più aggressive e andare incontro a maggiori disabilità.
L’altra faccia della medaglia è che altre ricerche hanno dimostrato come alte dosi di vitamina D possano migliorare alcuni marcatori immunologici della malattia e ridurre il rischio di ricadute. In questo quadro si inserisce lo studio dei ricercatori californiani, che ha esaminato le caratteristiche genetiche di centinaia di bambini colpiti precocemente dalla malattia. "Abbiamo scoperto che esiste una sorta di impronta genetica che accomuna i piccoli pazienti con bassi livelli di vitamina D, ma che è anche legata a un maggior rischio di ricadute". Per ora si tratta di dati preliminari, che forniscono soltanto un indizio in più, ma non bastano ad affermare che il deficit di questa vitamina favorisca lo sviluppo della malattia.
In ogni caso, dato che il trattamento non comporta in genere gravi effetti collaterali, molti neurologi oggi tengono sott’occhio i livelli di vitamina D dei loro pazienti e se questi sono al di sotto della norma consigliano integratori. "Il nostro lavoro aggiunge un tassello a questo quadro - conclude la ricercatrice californiana - che potrà arricchirsi presto di nuovi sviluppi".
08.01.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe