Così la medicina tradizionale si "appoggia" sulla natura
Quando l'omeopatia
affianca i farmaci
PATRIZIA GUENZI


Quando l’omeopatia ha tutti i crismi scientifici perché ha dimostrato efficacia e appropriatezza, ecco che diventa un alleato del medico tradizionale. E la medicina allopatica gli apre le porte. Capita all’ospedale La Carità di Locarno che recentemente ha firmato un contratto di collaborazione con il team del dottor Dario Spinedi, da vent’anni direttore del reparto di terapie naturali-olistiche della clinica Santa Croce di Orselina. "Mettiamo a disposizione di tutti pazienti la nostra esperienza andando noi da loro, senza farli spostare. Siamo a disposizione per consulenze, diagnosi e terapie, soprattutto per i malati oncologici".
Allo studio di Spinedi bussano per chiedere aiuto soprattutto pazienti oncologici. Migliaia ogni anno, provenienti da ogni angolo del mondo, richiamati dall’enorme eco delle terapie personalizzate di questo medico dai modi pacati e gentili che parla di energia, riferendosi alle sostanze con cui cura. E che al primo incontro con un paziente si prende mezza giornata di tempo per un’anamnesi accurata dei sintomi e della personalità. "Il valore di questa terapia si fonda sui principi fondamentali ancorati nelle leggi della natura, secondo cui il simile cura il simile", spiega Spinedi che nelle sue terapie non esclude  quelle ufficiali. "Per alcuni tipi di tumore - precisa il medico - la chemioterapia resta un ottimo rimedio e può dare buonissimi risultati. Quello che noi facciamo è abbinare le due pratiche, offrendo anche una terapia omeopatica personalizzata. Da qui nasce la collaborazione con la Carità".
E proprio sulla personalizzazione della cura si fonda l’"arte" di Spinedi. "Che non significa soltanto omeopatia - sottolinea -. Abbiamo un ottimo rapporto con gli oncologi, che riconoscono il valore delle nostre cure. Purtroppo molti pazienti ci consultano quando la medicina allopatica non ha più niente da offrire e la malattia è in uno stadio già molto avanzato. Ma proprio perché il cancro provoca ancora moltissimi decessi non bisogna escludere nulla nella cura. Da qui l’importanza di integrare dei validi sostegni naturali".
Sostegni che si fondano su una visione olistica della persona per cui la cura deve considerare tre vie d’accesso: corpo, mente e spirito. "Senza voler dare speranze esagerate ai malati - conclude Spinedi -, siamo convinti che l’omeopatia possa fornire un ottimo supporto anche nei casi più gravi".
18.06.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano