Ecco le applicazioni per conoscere il proprio Dna
In un po' di saliva
la dieta dello sportivo
CRISTINA GAVIRAGHI


Oltre alle analisi del Dna a scopo legale e investigativo, esistono anche altri test genetici non strettamente legati a diagnosi e prevenzione di malattie. Nel grande marasma delle società specializzate nel settore c’è anche chi offre la possibilità, grazie alle informazioni ottenute dall’analisi del materiale genetico, di una dieta super personalizzata e un percorso di allenamento tagliato su misura per le proprie potenzialità fisiche.
Basta inviare un campione di saliva all’azienda fornitrice del servizio e, dopo due-tre settimane, ecco arrivare le indicazioni su cosa, come e quanto mangiare per ottenere la forma perfetta e su come esercitarsi nello sport che, dall’analisi, risulta essere quello dove possiamo meglio emergere.
L’Fc Lausanne-Sport, qualche tempo fa, ha sottoposto i suoi giocatori a un test genetico per individuare chi era l’atleta più incline allo scatto o alla resistenza e prevedere anche chi avrebbe avuto più problemi osteo-articolari e tendinei, in modo da predisporre programmi di allenamento mirati per ciascun giocatore.
Ma quanto c’è di vero? Qualcosa, ma non tutto. Si conoscono geni correlati al peso, altri implicati nel bilancio energetico e altri ancora nello sviluppo muscolare, ma da qui a poter identificare una dieta infallibile o stabilire in quale sport un ragazzo diventerà un campione c’è una grande differenza. Al momento non esistono prove scientifiche che avvalorino i risultati di questi test e, se si aggiunge che non sempre c’è una validazione dell’analisi genetica e manca una consulenza medica, lo scetticismo è d’obbligo.
Le conoscenze genetiche a disposizione non sono ancora così approfondite per dare certezze su simili questioni e inoltre le caratteristiche del Dna sono solo una componente, a cui si devono aggiungere ad esempio anche i fattori ambientali e gli stili di vita. I test genetici sono una grande risorsa e una grande promessa, ma vanno valutati con il giusto rigore scientifico, per evitare di scivolare in puri meccanismi commerciali.
09.07.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017
18.10.2017
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe