Le novità della nuova stagione della tv di Comano
Immagini articolo
Cultura e modernità
nel palinsesto Rsi
MILENA FOLLETTI


Vedere quel che si vuole quando si vuole. Se le nuove piattaforme tv, su tutte Netflix, promettono allo spettatore questa sorta di onnipotenza, anche le televisioni più tradizionaliste devono adeguarsi. Accade anche nella nostra realtà italofona con Rsi e Teleticino che hanno progettato una nuova stagione all’insegna della tv "à la carte".
Fine del telecomando e più potere al pubblico impongono a chi produce contenuti televisivi di essere ancora più creativi nell’allestire il proprio "menu". Cambiano la forma e i linguaggi, ma la sfida resta sempre la ricerca della qualità. Anche con proposte più di nicchia.

La torrida estate 2017 è stata calda anche sul fronte televisivo per la Rsi. Le novità come "Ingresso Libero", "Alta Fedeltà" o "Grilli e grill" si sono affiancate ai molti programmi che non hanno chiuso per ferie contrariamente a quanto succede con molte altre televisioni durante la stagione calda. E l’autunno promette bene perché si riparte con la stessa combinazione, con le "teste di serie" accompagnate da un bel po’ di nuovi sfidanti.
Oggi gli spettatori sono sempre più abituati a costruirsi il proprio palinsesto personale. Tramite le sue app e il suo PlayRsi la nostra televisione permette di vedere i programmi in ogni momento e luogo: non è più obbligatorio seguire orari e tabelle di diffusione. Ma sempre più persone vogliono anche ritagliarsi contenuti su misura. Il nostro pubblico non fa eccezione e in questo caso è avvantaggiato, rispetto ad altre realtà, dal fatto di essere molto vicino alla ‘sua’ Rsi. Questa vicinanza permette di far sentire la propria voce.
In effetti alcune delle novità del palinsesto autunnale della Rsi nascono proprio da stimoli del pubblico. È il caso del nuovo programma di libri previsto per questo autunno che si affiancherà agli spazi già presenti in Turné. Parlerà di libri, ovviamente, ma andrà a sondare anche gusti e giudizi dei lettori e sentirà le voci di scrittori ed editori.
Un altro aspetto che il nostro pubblico mostra di ritenere importante è la storica relazione tra la Rsi e il Paese. Proviamo ad interpretare questo desiderio con due fiction, uno sforzo produttivo importante che permette da un lato di raccontare storie "nostre", dall’altro di esprimere professionalità e talenti locali. Segnatevi i titoli: "Il Guardiacaccia" e "Casa Flora". Nella prima si parla di realtà di valle e del mondo dei cacciatori, nella seconda si raccontano le vicende degli inquilini di una casa in vendita con intrecci finanziari e sentimentali.
Più avanti nella stagione riproporremo poi "Bande e Cuori", il fortunato "reality" dedicato alle filarmoniche, che celebra il forte radicamento della musica bandistica a livello sociale e storico nella nostra regione, cui si affianca uno spazio dedicato ai cori.
L’autunno Rsi comincia però… in estate con una trasmissione speciale per gli 80 anni dell’Hockey club Ambri Piotta, una istituzione la cui vita è stata accompagnata, oltre che dalla passione del suo pubblico, anche dalla Rsi che ne ha raccontato le gesta nel corso di tutta la sua storia. Ci saranno oltre alle immagini d’archivio anche interviste e presenze di star del passato e del presente, dirigenti e tifosi della squadra che rappresenta un unicum per le dimensioni del fenomeno sportivo rispetto alla realtà di una comunità valligiana.
Ma lo sguardo della nostra emittente spazia anche sul resto del mondo e su problemi suggeriti dall’attualità. In novembre, in uno sforzo corale di tutta la Ssr, proporremo una serata speciale dedicata al cambiamento climatico, intitolata " 3°". Un film girato in Svizzera, ospiti ed esperti in studio per confrontarsi sul tema del surriscaldamento del pianeta e sulle sue conseguenze anche nel nostro Paese. Si tratterà di una serata unica nel suo genere anche perché sarà prodotta e diffusa in contemporanea nelle diverse regioni linguistiche della Svizzera.
Naturalmente la Rsi riproporrà molti programmi di successo che ritorneranno in autunno o che non sono andati in vacanza in estate. Lo scopo è continuare a fornire informazione, approfondimento, intrattenimento e cultura, cercando di fare un buon servizio al pubblico e stringendo sempre più il rapporto con la gente e il territorio. Lo facciamo sapendo che ogni giorno diventa più difficile mantenere una identità nazionale e regionale a livello mediatico, in un mondo in cui l’informazione e l’intrattenimento sono invece sempre più globalizzati e in mano a pochi giganteschi attori internazionali.
È quasi superfluo dire che le trasmissioni regine degli ascolti ("Il Quotidiano" e il "Telegiornale") restano il cuore pulsante della nostra offerta. Speriamo di aver fatto un buon lavoro e che questo autunno alla tv incontrerà il gradimento del pubblico, che è il nostro unico giudice e padrone.
27.08.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

L'esame delle urine
non entra in classe
L'INCHIESTA

Via la plastica
da negozi e market
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il radar milionario
ha sbancato il Baffo
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una crisi energetica
dalla guerra del petrolio
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'Ok Corral innesca
la faida dei marsigliesi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Poschiavo
11.10.2018
Pubblicati i dati di funzionamento degli impianti di depurazione in Ticino [www.ti.ch/oasi]
04.10.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali del Luganese [www.ti.ch/rumore]
03.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 15 ottobre prossimo
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Afghanistan:
attentato
a raduno
elettorale

Manifestazioni
a Parigi, in Europa,
nel mondo
per salvare il pianeta