Dall'Europa agli Usa, così a scuola si studia lo Stato
Immagini articolo
Come nel mondo
s'insegna la civica
MASSIMO SCHIRA


Il dibattito sull’insegnamento della civica in Ticino entra nel vivo. S’avvicina infatti il 24 settembre quando i cittadini decideranno se far diventare lo studio delle istituzioni una vera e propria materia con tanto di nota. Quello se apprendere in classe l’organizzazione e il funzionamento dello Stato, però, è un tema che coinvolge molti Paesi a livello internazionale. Dall’Europa agli Stati Uniti.
Le soluzioni adottate dalle varie nazioni sono diverse tra di loro. Si va da un insegnamento trasversale - inserito ad esempio nei programmi di storia, geografia e, alle superiori, diritto - fino ad approfondimenti durante determinati periodi del calendario scolastico, come ad esempio le settimane a tema. L’argomento, comunque, è piuttosto sentito, perché - come nota l’antropologo Marino Niola (vedi articolo a lato) - un po’ in tutta Europa si sta assistendo all’espandersi di una sorta di analfabetismo istituzionale. Che sta spingendo diversi governi a ripensare il ruolo della scuola nella formazione del futuro cittadino.
Anche negli Stati Uniti - uno dei Paesi "patria" della moderna democrazia - dopo una fase storica caratterizzata da un minor interesse per la civica come materia scolastica, diversi Stati stanno tornando sui loro passi, insistendo sull’importanza del ruolo della scuola nell’istruzione dell’elettore di domani. Addirittura puntando su un "esame di cittadinanza" per gli studenti alla fine del percorso liceale in un progetto partito dall’Arizona che vuole coinvolgere tutti e 50 gli Stati.
Il dibattito, in Ticino come altrove, resta acceso, perché un po’ ovunque l’interesse dei giovani per la politica è diminuito nel corso degli anni.

m.s.
10.09.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Cambiamo la legge,
è facile avere armi"
L'INCHIESTA

Richiedenti l'asilo
a lezione d'"amore"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il mondo del lavoro
contro i "puzzoni"
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I nuovi consumatori
influenzano i marchi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Russiagate:

i democratici
all'attacco

Pakistan:

elezioni
di sangue