L'antropologo Marino Niola sulla civica insegnata a scuola
"Oggi l'analfabetismo
è sulle istituzioni"
MASSIMO SCHIRA


Tra i compiti della politica, c’è anche quello di progettare la scuola. Di porre le basi affinché la trasmissione della cultura sia efficace, ma anche che si formino i futuri cittadini. Non si può dunque parlare di ingerenza politica nella scuola". Secondo l’antropologo Marino Niola, mai come ora l’introduzione dell’educazione alla civica come materia obbligatoria a scuola è necessaria. "Ho sostenuto questa necessità anche in Italia - osserva , perché c’è sempre meno consapevolezza di nozioni come quelle legate alla Costituzione o alla costruzione dello Stato, che un tempo erano di dominio comune. Siamo in un periodo di analfabetismo istituzionale".
Dietro questo cambiamento, che Niola percepisce a livello europeo, secondo l’antropologo ci sono ragioni piuttosto chiare. "La rete e, prima ancora, la televisione, hanno contribuito a sollevare una sorta di polverone istituzionale - spiega -. Che ha fatto sì che i cittadini non riescano più a percepire i confini dei loro diritti e dei doveri politici. Molti, non soltanto giovani, non sanno nemmeno di cosa si stia parlando". L’importante, dice Niola, è che ci si impegni per evitare che un argomento tanto importante scivoli sul rischio di essere politicamente strumentalizzato per fini populistici o nazionalistici.
"La politica ha fra i suoi ruoli anche quello di orientare e disegnare la società - conclude Niola -. Al cittadino, poi, spetta il compito di interpretare liberamente questo disegno. Ma la politica deve tornare a fare il suo mestiere, compito che negli ultimi 15-20 anni ha troppo spesso demandato all’economia e alla cosiddetta società civile".
10.09.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano