Nadia Ghisolfi spiega perché ha ripreso la lotta al fumo
Immagini articolo
"Questa mia battaglia
è iniziata in gravidanza"
PATRIZIA GUENZI


Ancora ricorda quando era incinta, ferma su una panchina alla stazione di Lugano, quel signore che le si era seduto accanto con la sigaretta in mano. "Lo guardavo, come a dirgli ‘ma hai visto il pancione?’... Eppure, come niente fosse, ha continuato a sbuffare fumo. E io sono stata costretta a respirarlo". Ecco, probabilmente è per questo che la 38enne Nadia Ghisolfi ha accumulato tanta forza per rilanciare e tornare all’attacco contro le sigarette. Anche se oggi la granconsigliera ppd lo fa in modo più soft rispetto al giugno 2016 quando, con un’iniziativa parlamentare, chiese al Governo di imporre uno stop al fumo sulle terrazze dei ristoranti. No, non intende mollare, ne va della salute dei più giovani. "Da quelli ancora nella pancia della mamma, come era il mio caso, ai bimbi alla fermata del bus con la mamma obbligati a respirare il fumo passivo di chi gli sta accanto; o quando sono al parco  giochi, tra le cicche di sigaretta".
Non teme di intaccare la libertà individuale?
"Ma neanche per idea! Io sono per la libertà di tutti, quella dei non fumatori ma anche quella dei fumatori. Infatti non chiedo niente di esagerato".  
C’è chi non la pensa così.
"Chiedetelo ai miei amici. Ne ho tantissimi che fumano. Se esco con loro non pretendo certo che non si accendano la sigaretta. Voglio però poter scegliere, se una sera vado al ristorante, di sedermi sulla terrazza il più possibile lontana dal fumo altrui"
E se si fosse innamorata di un fumatore?
"Oddio, non lo so. Ne conosco tanti che per amore hanno smesso".
Ma che fastidio possono dare gli impiegati di un ufficio che escono un attimo per fare un tiro?
"Chi entra passa davanti a loro e respira il fumo. Sappiamo bene quanto il fumo passivo anche in poche quantità faccia male".
A volte basta dire che dà fastidio e si risolve il problema senza tanti divieti.
"Ah sì? Ci ho provato. Al mare, il mio vicino di sdraio buttava il fumo addosso a me e a mio figlio. Gentilmente, gliel’ho fatto notare. Sa cos’ha fatto? Mi ha dato le spalle, ma il fumo veniva ancora nella nostra direzione".

p.g.
17.09.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Sgravi fiscali per tutti
con un taglio del 5%
L'INCHIESTA

L'estate al museo
con 100mila visitatori
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nelle città turistiche
non si santifica la festa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I missili non aiutano
la Siria senza pace
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

"Florence"
declassato
ma vittime
e danni

Città del Messico:
sparatoria
in pieno centro,
morti e feriti