Il profilo dei maleducati che occupano i posti auto riservati
Immagini articolo
Identikit dell'inciviile
del parcheggio disabili
MAURO SPIGNESI


Quelli in centro, che già sono rari, sono i più bersagliati, quelli che vengono occupati più frequentemente. Dagli abusivi dei parcheggi. Non parcheggi qualsiasi, ma gli spazi riservati alle persone disabili, che fanno fatica a far manovra con la propria auto "speciale". Succede in Ticino, dove sono state censite 268 aree pubbliche e dove soltanto la polizia di Lugano ha inflitto nell’ultimo anno 230 multe, più di una ogni due giorni. Ma succede, per fare un paragone con altri cantoni, anche a Losanna dove sempre nel 2016 nelle 86 aree pubbliche sono state elevate 700 contravvenzioni.
Ma quello degli abusivi dei parcheggi destinati a chi ha problemi fisici o si muove in carrozzina (si parla di circa 10mila aree in tutta la Confederazione), è un fenomeno diffuso. Una mancanza di sensibilità che scavalca i confini svizzeri, perché tutto il mondo è paese. L’ultimo, clamoroso, e controverso caso (ci sono due denunce e due verità, vedi articolo sotto), è quello accaduto soltanto pochi giorni fa a Milano, esattamente in via Montenapoleone, la strada più chic del capoluogo lombardo, con protagonista un imprenditore.
Resta il fatto che quotidianamente le centrali della polizia ricevono diverse segnalazioni. E poi scattano le multe disciplinari, ognuna da 120 franchi. Troppo basse? A Berna il consigliere nazionale Marco Chiesa mesi fa ha puntato il dito contro chi "disprezza le regole" e ha chiesto al Consiglio federale che la sanzione sia raddoppiata a 240 franchi.
Sulla possibilità di posteggiare nei luoghi destinati alle persone disabili e che hanno una apposita autorizzazione - in Ticino sono circa 4.500 - si è pronunciato il Tribunale federale. "Si può lasciare l’auto per un periodo molto breve e senza allontanarsi - spiega l’avvocato Rossano Guggiari, esperto di norme sulla circolazione - per operazioni urgenti di carico e scarico. Oppure per far scendere una persona. Ma al massimo, secondo i giudici federali, non più di un quarto d’ora. Non un minuto di più. E, soprattutto, l’autista deve essere accanto alla macchina per poterla spostare nel caso arrivi un disabile e abbia necessità del posteggio".
Insomma, i giudici di Mon Repos hanno definito meglio i contorni di situazioni e di comportamenti che purtroppo si ripetono quotidianamente in città e paesi della Confederazione, ammettendo sì un certo margine di tolleranza ma in una cornice  piuttosto rigida di precisi obblighi e doveri per gli automobilisti.

m.sp.
24.09.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Cambiamo la legge,
è facile avere armi"
L'INCHIESTA

Richiedenti l'asilo
a lezione d'"amore"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il mondo del lavoro
contro i "puzzoni"
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I nuovi consumatori
influenzano i marchi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Russiagate:

i democratici
all'attacco

Pakistan:

elezioni
di sangue