Molti hotel in Svizzera puntano sulle famiglie con figli
Alberghi su misura
per i baby clienti
MASSIMO SCHIRA


Se ci sono alberghi e ristoranti che cercano di evitare il potenziale disturbo causato dai bambini piccoli (vedi articolo principale), per altri il settore del turismo di famiglia è un vero e proprio business a cui prestare grandissima attenzione. In Svizzera esistono diverse possibilità per godersi le vacanze con bimbi anche sotto i 4 anni di età. Si va dai "Kinderhotel", strutture con offerte dedicate agli alberghi "di famiglia", fino ad arrivare ad un nucleo di otto "Premium Swiss family hotels", che abbinano un relax a 4 o 5 stelle ad una serie di proposte ritagliate proprio su misura per le famiglie con bambini.
Sciare a Davos,Morschach, Valbella, Laax, Melchsee-Frutt o Lenzerheide durante la stagione invernale con prole a seguito non è un problema, anche se si necessita di un aiuto per la custodia dei bebé. Stesso discorso se, in primavera o estate, la meta delle ferie è il Ticino, dove il pluri-premiato Albergo Losone tratta con particolare riguardo i suoi "mini clienti". "Far parte di questa nicchia di mercato permette di posizionarsi bene nell’offerta - osserva il direttore dell’Hotel, Diego Glaus -. Il difetto è semmai quello di dipendere molto dal calendario delle vacanze. Nei periodi di ferie svizzeri, avremmo il potenziale per riempire tre volte l’albergo. Mentre al di fuori delle vacanze, è necessario cercare altri mercati. Servirebbe una ripartizione diversa delle ferie, come già succede in Germania o, di recente, è stato deciso anche in Francia".
Per quanto concerne l’accoglienza delle famiglie, strutture come quella nelle campagne di Losone o sulle alture grigionesi si sono dotate di spazi dedicati ai più piccoli e di programmi di animazione speciali. "Abbiamo ad esempio un parco giochi coperto molto grande - afferma ancora Glaus -. A cui si aggiunge una piccola fattoria e un atelier per le attività manuali. Proponiamo poi un programma d’animazione dedicata ai più piccoli per un minimo di otto ore a settimana, a volte anche di più".
Per i genitori, durante le vacanze, è poi importante anche potersi rilassare per qualche ora senza pensieri. "Per questo tutti i Premium Swiss family hotels hanno un servizio di bambinaie attentamente formate - conclude Glaus -. A Losone ne abbiamo 5. Quest’anno abbiamo allargato l’offerta con le ‘nurse’ per i bebé. Con la qualità ci assicuriamo anche la fiducia dei genitori, che è molto importante con figli piccoli". m.s.
01.10.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Lampi di guerra
e fulmini su Trump
L'INCHIESTA

Viviamo circondati
da 8mila videocamere
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dalle buche di Roma
a quelle di Bellinzona
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ecco come l'Occidente
scoprì la globalizzazione
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Alienati per il lavoro?
La cucina è l'antidoto
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura
05.04.2018
Tiro obbligatorio 2018
28.03.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 aprile prossimo
22.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2018
21.03.2018
L'Ufficio dei beni culturali (UBC) ospite della trasmissione RSI "Finestra popolare" per una serie di incontri dedicati al patrimonio culturale del Cantone Ticino.
21.03.2018
Aperte le iscrizioni all'evento "Un’altra opportunità è d’obbligo - La nuova procedura di annuncio dei posti vacanti" promosso dal Servizio aziende URC della Divisione dell’economia del DFE.
16.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, febbraio 2018
12.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere Ticino, gennaio 2018 e quarto trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Siria:
ispettori Opac
entrano
a Douma

Nicaragua:
almeno 10 morti
per le proteste
sulle pensioni