Non superare i 19° in casa e ridurre i combustibili fossili
Abitazioni meno calde
e limitare i caminetti
PATRIZIA GUENZI


Si continua a dare addosso soprattutto agli automobilisti, ma gli impianti di riscaldamento (e condizionamento) producono altrettante polveri sottili. Il settore residenziale aumenta di anno in anno il suo negativo impatto ambientale. Ma un modo efficace c’è per migliorare la situazione. Ridurre la temperatura di abitazioni, uffici e luoghi pubblici. In casa, ad esempio, non superare i 19 gradi. Basta vestirsi adeguatamente e non stare sul divano in calzoncini corti e maglietta come pretendono di fare molti in inverno.
A fare più danno all’ambiente sono soprattutto gli impianti di riscaldamento alimentati con combustibili fossili. Per quelli a legna, è fondamentale l’utilizzo di combustibile secco stagionato e una corretta gestione del camino, ad esempio col metodo dell’accensione dall’alto.
Il problema è serio. Stufe e caminetti arrivano a produrre circa il 50% di tutte le polveri fini nell’atmosfera. Ma anche in questo caso serve una strategia comune per combattere un inquinamento che va da Lombardia, Piemonte e Ticino e sale sino ai Grigioni. Secondo i rilevamenti dell’Agenzia italiana per la prevenzione e la protezione dell’ambiente, Arpa (2016) la combustione di biomasse legnose, le stufe a pellet o legna, anche se molte funzionano con tecnologie ecologiche, producono il 45% di tutte le polveri fini che circolano in Lombardia. Su base annua, in Piemonte questo genere di riscaldamento incide per il 49% sulla formazione delle gigantesche masse di smog, con picchi sino al 75%.

p.g.
22.10.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano