L'emeregenza smog coinvolge anche le coltivazioni
Agricoltura in pericolo
per i gas inquinanti
MAURO SPIGNESI


I veleni nell’aria volano via, viaggiano da un Paese all’altro e  spesso si posano su frutta e verdura. Aumentando i rischi per i consumatori. Grazie ai controlli imposti dalla legge, grazie alla analisi, grazie all’impegno di molte aziende, i valori d’inquinamento presenti in fratta e verdura sono ormai molto bassi. Almeno secondo i dati ufficiali. L’Agenzia europea dell’ambiente tuttavia spiega che l’allarme è scattato due anni fa, quando in sei stazioni rurali che registrano l’andamento della qualità dell’aria i valori erano oltre la soglia consentita. Quattro di queste stazioni erano in Italia e due in Svizzera. In particolare i dati riguardavano l’esposizione vegetale agli ossidi di azoto e all’anidride solforosa.
La situazione poi è tornata alla normalità. L’anno prima, viene sottolineato sempre nello studio dell’Agenzia europea dell’ambiente, la componente di ossido di azoto e anidride solforosa, era risultata oltre i parametri nella valle del Po in Italia, nella parte occidentale dei Paesi Bassi e nei dintorni di Haskovo in Bulgaria, non lontano dal confine con la Grecia e la Turchia. Nel 2015 invece, oltre i casi segnalati, nelle altre zone dell’Europa le concentrazioni a livello critico non erano state registrate in nessuna delle stazioni rurali della lunga lista dalla quale l’Agenzia europea attinge i dati per poi elaborarli su vasta scale e fare i confronti.
C’è da dire che la Svizzera è stata inserita nei calcoli dell’Agenzia per quanto riguarda le aree di campagna e quelle dove sono presenti produzioni agricole soltanto nel 2008.  m.sp.
22.10.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin