Il politologo Iwan Rickenbacher dopo il voto in Austria
Immagini articolo
'Conservatori populisti?
Svizzera all'avanguardia'
MAURO SPIGNESI


Da Emmanuel Macron in Francia a Sebastian Kurz in Austria il passo è breve. "Perché entrambi sono volti giovani. E segnano la voglia di novità, di voltare pagina. Ma sono anche i volti del neoconservatorismo europeo in forte ascesa", spiega il politologo Iwan Rickenbacher. Dopo il successo di Sebastian Kurz in Austria, non c’è dubbio che l’Europa abbia subito una brusca sterzata a destra. Ma soprattutto, per molti osservatori di politica europea, c’è stata una muta nella pelle politica dei partiti conservatori. "Una muta - spiega Iwan Rickenbacher - che noi in Svizzera invece abbiamo già visto tempo fa. Perché questo spazio, quello che oggi occupano in altri Paesi i conservatori stregati dai programmi populisti, lo hanno stabilmente conquistato l’Udc a livello nazionale e la Lega a livello ticinese. In questo senso la Svizzera è all’avanguardia in questo processo che oggi sta avvendo in Europa".
Peraltro, sempre secondo il politologo, mentre all’inizio Lega e Udc sembravano portare elementi di forte novità, oggi non è più così. "No, oggi sono partiti - spiega ancora Rickenbacher - che portano anche responsabilità di governo, a Berna e nei cantoni come il Ticino. Non solo: sono ormai assimilabili ai partiti borghesi, perché accettano le regole della politica classica e quelle del compromesso, giocano sugli stessi tavoli degli altri. Di sono riservati solo la possibilità di cavalcare qualche iniziativa popolare".
Tornando a Kurz, ha rubato i cavalli di battaglia ai movimenti populisti e secondo molti politologi e gli esperti del Centro studi europeo sui nazionalismi, prima o poi gli verrà presentato il conto da quell’elettorato più arrabbiato, e pagherà questa contraddizione. Secondo Iwan Rickenbacher, invece, "i tanti voti ai conservatori che cavalcano temi come gli stranieri e le frontiere, sono anche il frutto, la risposta a un problema non risolto dalle altre forze politiche, come quello dei migranti. Ed ecco allora che la gente, il cittadino stanco e ormai disilluso, cerca da una parte una classe politica nuova, da qui volti appunto come quelli di Macron e Kurz, e per certi versi, anche se non è giovane ma è comunque un personaggio di rottura, di Donald Trump  negli Usa, e dall’altra vuole risposte a un’emergenza come appunto l’arrivo dei profughi".

m.sp.
22.10.2017


Articoli Correlati
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Se l'assistenza
è a lungo termine
L'INCHIESTA

Un "aiuto domiciliare"
diventato carissimo
L'IMMAGINE

Una settimana
un’immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lei un invalida?
Ma è sui social!
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I "Paradise Papers",
un furto di ricchezza
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Propaganda e verità
sono sempre in guerra
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
24.11.2017
Caccia tardo autunnale: evoluzione delle catture al 24.11.2017 [www.ti.ch/caccia]
16.11.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2017
15.11.2017
Istituto della formazione continua - Pubblicato il nuovo programma gennaio-giugno 2018 dei corsi base per formatori di apprendisti
15.11.2017
Comunicazione di prassi cantonale concernente le deduzioni di spese professionali particolari degli espatriati domiciliati nel Canton Ticino
08.11.2017
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 8 novembre 2017 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
07.11.2017
I dati del censimento annuale dei rifiuti sono ora consultabili in modo interattivo anche sul portale dell'Osservatorio Ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.10.2017
Pubblicato nuovo formulario per la compilazione elettronica della dichiarazione dei redditi 2017 dei Patriziati, con la funzione di somma automatica
24.10.2017
Aggiornato il sito tematico del Parco del Piano di Magadino [www.ti.ch/ppdm]
19.10.2017
Pubblicati i dati del traffico sulla rete stradale in Ticino nel 2016 [www.ti.ch/conteggi]
19.10.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, settembre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Parigi:
Hariri annuncia
il ritorno
a Beirut

Zimbabwe:
corteo
contro
Mugabe