La clinica Hildebrand meta di numerosi malati stranieri
Riabilitazione da vip
con servizio a 5 stelle
PATRIZIA GUENZI


Ha accolto e curato Enrico Cuccia, banchiere italiano tra i più importanti della seconda metà del Novecento, l’ex leader della Lega Lombarda Umberto Bossi. Anche il conduttore televisivo Lamberto Sposini colpito sei anni fa da un ictus, e altri ancora, i cui nomi non sono però trapelati dalle strette maglie della privacy rossocrociata, sono stati ricoverati alla clinica Hildebrand di Brissago, uno dei pochi centri di eccellenza svizzeri nel settore della riabilitazione, la cui fama ha da tempo travalicato i confini nazionali.
Quasi 55 anni di vita e ancora in piena attività: 350 dipendenti, tra medici, infermieri, terapisti e altre figure professionali,105 letti e una cifra d’affari di oltre 30 milioni di franchi. Ogni anno alla Hildebrand si ricoverano più di mille pazienti. Oltre ai programmi classici di fisioterapia, a disposizione degli ospiti anche un innovativo ausilio tecnico offerto dalla robotica. Degno di un istituto all’avanguardia qual è l’Hildebrand, attrezzato per soddisfare le esigenze più elevate, anche di tutti coloro che fanno capo alla clinica diurna e alle cure ambulatoriali.
Quattro i pilastri su cui si basa la "filosofia" della clinica: rieducazione neurologica, muscolo-scheletrica, cardiaca e polmonare. La presa a carico del paziente è affrontata attraverso tutta una serie di terapie, dalla logopedia all’ergoterapia, dalla robotica alla rieducazione visiva e della deglutizione. Prestazioni che spaziano dalla neurologia alla fisiatria, dalla reumatologia alla medicina interna, finalizzata al ripristino dell’insieme delle funzioni e al reinserimento nella vita sociale e professionale del paziente. La clinica è dotata anche di un reparto di riabilitazione a sorveglianza elevata che garantisce cure continue 24 ore su 24 ai pazienti molto gravi, da poco dimessi da un ospedale acuto.
Con la riabilitazione psicosomatica si affrontano i problemi funzionali del paziente e contemporaneamente si assicura il sostegno di un team riabilitativo. Cure fondamentali, ad esempio, nel caso di dolore cronico, o quando la persona subisce un mutamento destabilizzante dello stile di vita, in seguito a un infarto, ad esempio, un tumore o una diagnosi di sieropositività Hiv. Perché talvolta superare o convivere con una patologia grave è uno shock più pesante della malattia stessa.
29.10.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

L'esame delle urine
non entra in classe
L'INCHIESTA

Via la plastica
da negozi e market
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il radar milionario
ha sbancato il Baffo
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una crisi energetica
dalla guerra del petrolio
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'Ok Corral innesca
la faida dei marsigliesi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.10.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) in vigore in Ticino e Moesano dal 26 settembre 2018, viene da oggi esteso anche alla Val Poschiavo
11.10.2018
Pubblicati i dati di funzionamento degli impianti di depurazione in Ticino [www.ti.ch/oasi]
04.10.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali del Luganese [www.ti.ch/rumore]
03.10.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 15 ottobre prossimo
26.09.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da mercoledì 26 settembre 2018 alle ore 10.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Afghanistan:
attentato
a raduno
elettorale

Manifestazioni
a Parigi, in Europa,
nel mondo
per salvare il pianeta