Lo psicologo Fabio Leoni e i ragazzi super impegnati
Scegliere le attività
ma con buonsenso
CLEMENTE MAZZETTA


Scuola, corsi, lezioni. Sempre più spesso succede che i genitori caricano i figli di impegni, programmando il loro tempo libero fino nei minimi dettagli. Per molte famiglie solo così si preparano i figli sin dalla più tenera età alle esigenze di una società super efficientista. Così, il gioco libero viene considerato come una perdita di tempo. "Il pericolo è quello di occupare costantemente la vita dei ragazzi con corsi, dove non è il piccolo che impara ad organizzarsi - osserva Fabio Leoni, specialista in psicologia dell’età evolutiva -. È molto più formativo invece che il bambino trovi da sé i propri interessi, la propria gestione del tempo libero. In sostanza, ci vuole equilibrio, detto altrimenti buonsenso".
Come in tutte le cose, anche in questo caso serve equilibrio.
Altrimenti anche i più giovani rischiano lo stress. "Siamo in presenza di una società che genera ansia, di famiglie che non hanno più tempo di dedicarsi ai figli, di stili di vita che sono radicalmente e velocemente cambiati in poco tempo, si pensi solo all’aumento delle separazioni", sottolinea Irene Danielli, psicologa che si occupa di infanzia e di adolescenza. Se proporre al bambino o ragazzo qualcosa di organizzato, dei corsi specifici non è sbagliato, l’errore sta nel caricarlo eccessivamente. "Il bambino deve potersi confrontare con i coetanei giocando liberamente, senza alcun vincolo - sottolinea Leoni -. In altre parole bisogna stare attenti a non caricare i figli di troppi impegni, perché il gioco libero, quello che fanno in tutta autonomia, è molto più importante per il loro sviluppo intellettuale e organizzativo".
05.11.2017


IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin