Con il mircrocredito oltre 500 milioni di nuovi imprenditori
Prendono quota
i prestiti di denaro
MAURO SPIGNESI


Cosa hanno in comune il negozio, magari l’unico negozio di una isolata valle svizzera e il salone, il piccolo salone da barbiere di un villaggio indiano? Il microcredito, che più semplicemente è il prestito diretto sulla parola. O sulla fiducia. Una fiducia che mentre un tempo era un valore "certificato" soltanto tra parenti che si prestavano appunto il denaro, oppure tra persone di un Paese, oggi invece grazie allo sviluppo della Rete, alla diffusione dei cellulari anche in nazioni molto povere e alla crescita della "sharing economy" è diventato un valore globale. Un valore che consente di prestare piccole cifre da una parte all’altra del mondo a chi o non ha accesso al credito, perché tagliato fuori dai circuiti internazionali, o perché non ha un reddito garantito sufficiente per poter ottenere un credito privato.
Dalla Svizzera in questi anni, grazie a decine di associazioni e aziende come Symbiotics a Ginevra, l’Associazione solidarietà e creazione d’impresa, il Microcredito solidale svizzero, sono state finanziate piccole attività imprenditoriali in molte parti del mondo, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, e su territorio elvetico. E questo grazie a domande di finanziamento che vengono elaborate e poi sviluppate su internet. In Ticino c’è stata l’esperienza di Formika di altre associazioni.
Si tratta quasi sempre di piccole somme a interessi ridotti ma che per molti possono essere grandi. Somme modeste che se per caso non vengono restituite non mettono nei guai nessuno. Anche se poi a livello internazionale il microcredito ha un livello di restituzione regolare attorno al 90 per cento, dunque altissimo. Un esempio è quello di Tala, una applicazione per cellulari che offre appunto questo servizio e che nell’ultimo anno ha raccolto oltre 30 milioni di dollari da società e fondazioni. "I nostri modelli di credito - è spiegato nel sito dell’azienda - ci permettono di valutare il merito di credito e la capacità del richiedente utilizzando i dati sui loro dispositivi mobili. Ciò significa che possiamo valutare anche i clienti che non hanno alcuna storia di credito o banca formale".
Nel mondo grazie al microcredito oltre 500 milioni di persone sono riuscite a ottenere denari, piccole somme appunto, capaci di farle ripartire o di partire verso una nuova avventura imprenditoriale che altrimenti sarebbe naufragata sul nascere. Insieme alla speranza.

m.sp.
05.11.2017


IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano