Troppo sole favorisce l'insorgere di tumori della pelle
Il pericolo numero 1
sono i raggi Uv
CRISTINA GAVIRAGHI


Non c’è solo il melanoma. Oltre il 90% dei tumori della pelle deriva dai cheratinociti, le cellule più abbondanti dell’epidermide, lo strato esterno della cute. Ci sono i carcinomi basocellulari che si originano dalle cellule basali nella parte più profonda dell’epidermide. Appaiono come piccoli noduli perlacei o come chiazze rosa, crescono molto lentamente e molto raramente danno origine a metastasi.
Le cellule squamose negli strati più superficiali dell’epidermide formano invece i tumori spinocellulari, noduli o aree con bordi in rilievo e depressione centrale, spesso ulcerati, ma raramente sanguinanti. Anche qui, il basso rischio di metastasi ne favorisce la prognosi. Che derivino da melanociti o cheratinociti, però, i carcinomi cutanei hanno un elemento in comune: uno stretto legame con un’eccessiva e non protetta esposizione ai raggi Uv. Nel 2009 l’Oms ha riconosciuto l’intero spettro Uv come agente cancerogeno di classe 1, quella di massimo rischio.
L’abbronzatura è il segnale che la pelle ha reagito alle radiazioni, l’indice di un danno già presente. E l’accumularsi di questi danni al Dna nel tempo aumenta il rischio che si sviluppino tumori. Altamente pericolose sono le scottature subite da bambini e non sono innocue neppure le intermittenti e intense esposizioni al sole da adulti nei periodi di vacanza.
Il "sole artificiale" delle lampade abbronzanti, poi, non è meno dannoso. La quantità di radiazioni Uv emessa da un lampada può essere superiore anche 10 volte a quella del sole e il regolare uso dei lettini solari, prima dei 35 anni, aumenta di circa l’80 per cento il rischio di tumori cutanei. Un pericolo ormai assodato tanto che alcuni Paesi come l’Australia hanno bandito i solarium, mentre in altri sono vietati ai minorenni.
No alle lampade abbronzanti e sì alla protezione dai raggi solari. Con creme adeguate e messe in abbondanza e ripetutamente, ma soprattutto con indumenti di cotone, occhiali e cappellini, non solo in estate, ma sempre, perché i pericoli dei raggi Uv non vanno mai in vacanza.

c.g.
04.02.2018


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2020
14.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, gennaio 2020
11.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2020
10.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2019
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2020
06.02.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2020
05.02.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 17 febbraio 2020
16.01.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, dicembre 2019
10.01.2020
Arge Alp: pubblicato un bando di concorso per un posto vacante presso il segretariato generale
08.01.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 20 gennaio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Se il virus ci trascinerà
in una recessione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Il terrorismo resterà
ancora un pericolo
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Dalla tavola sovranista
a quella pro - global
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Si scenderà a patti
con il sistema-Terra
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Prove
di Olimpiadi
con la paura
del coronavirus

Messico: donne
in marcia
contro
i femminicidi

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00