Lo psicologo del lavoro sui benefici dell'aumento di paga
Entusiasmo e fiducia
contano più dei soldi
PATRIZIA GUENZI


Mettere un parametro esclusivamente economico per valutare il benessere di una persona ha un che di paradossale". Non ci sta il professor Alberto Crescentini, psicologo del lavoro e docente alla Supsi, a valutare appagamento e soddisfazione di un lavoratore solo dal peso della sua busta paga. "L’uomo è un essere complesso che ha una molteplicità di bisogni che non sono soltanto economici", sottolinea.
In sostanza, Crescentini, pur ammettendo che uno stipendio che permette di vivere degnamente resta fondamentale, guadagnare di più non sempre significa essere più felici. "Avere un salario alto è una buona base di partenza, su questo non si discute - riprende -. Ma un aumento di stipendio tendenzialmente ci motiva per un periodo limitato di tempo. Questa è la prova che c’è altro, che non sono solo i soldi a farci star bene. Ad esempio, è importante essere consapevoli di fare qualcosa di giusto, per cui abbiamo un riconosimento sociale, che ci fa sentire parte di una comunità di intenti. Così come essere convinti di lavorare per un’azienda degna di stima e di fiducia".
Beni immateriali, dunque, altrettanto importanti per vivere bene. Ma è più facile per un’azienda, e anche più semplice, pensare ad incentivi materiali per i dipendenti. "Sappiamo tutti che lavorare in un ambiente bello, dove si sta bene con i colleghi è molto più motivante rispetto che avere 500 franchi in più in busta paga", conclude Crescentini.

p.g.
25.02.2018


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Sgravi fiscali per tutti
con un taglio del 5%
L'INCHIESTA

L'estate al museo
con 100mila visitatori
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Nelle città turistiche
non si santifica la festa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I missili non aiutano
la Siria senza pace
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
24.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

"Florence"
declassato
ma vittime
e danni

Città del Messico:
sparatoria
in pieno centro,
morti e feriti