Nel ricco Nordovest d'Italia al tempo del voto nazionale
Locomotiva del Paese
proprio come la Baviera
FRANCESCO ANFOSSI DA MILANO


Domenica 4 marzo gli elettori della Lombardia, la regione più popolosa d’Italia con i suoi 10 milioni di abitanti, oltre la scheda elettorale per l’elezione del Parlamento si ritroveranno in mano anche quella per il rinnovo della Regione. Archiviata l’era Maroni lo storico numero due della Lega fondata da Umberto Bossi che ha governato per cinque anni senza particolari clamori, il duello è tra il leghista Attilio Fontana, sostenuto da Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia e altre liste minori e Giorgio Gori, ex manager televisivo e ora sindaco di Bergamo (marito della nota conduttrice tv Cristina Parodi), molto legato al leader del Pd Matteo Renzi. Gori guida una coalizione di centrosinistra (senza la sinistra di Pietro Grasso). La sua lista contiene molti esponenti della società civile del Grande Nord, dal mondo del lavoro e dell’imprenditoria e degli ordini professionali fino a una pattuglia di sindaci e assessori già berlusconiani (per attrarre il voto moderato che in Lombardia è fortissimo).
Che la Lombardia venisse data a un leghista nel centrodestra non c’erano dubbi, dopo la vittoria al referendum sull’autonomia del 22 ottobre scorso che ha registrato quasi 3 milioni di si. Sulla carta dunque non ci dovrebbero essere problemi per il leghista Attilio Fontana, l’ex sindaco di Varese, solitamente pacato ma capace di spararla grossa, che in campagna elettorale si era caratterizzato per una serie di promesse fortemente anti-immigrati ("Caccerò 100 mila clandestini").
Attilio Fontana ha persino detto che nella sua regione "la razza bianca è a rischio" (poi è corso a scusarsi). A lui l’ingrato compito di guidare una regione che ha un terzo del Pil complessivo di tutto il Paese, vera locomotiva d’Italia, con un’economia paragonabile a quella della Baviera e un Pil procapite di oltre 36 mila euro. Fontana dovrà anche riscattare una serie di sconfitte sul piano dell’immagine, come la mancata assegnazione proprio a Milano della sede dell’Agenzia del Farmaco europeo.
Ma nell’Italia del nord ci sono altre due grosse incognite. Quella del Piemonte guidato da Sergio Chiamparino (Pd) dove la disoccupazione è scesa sotto il 10% e quella della Liguria in ripresa. In Piemonte la sinistra nelle ultime elezioni comunali ha perso Torino a favore dei 5 stelle, che hanno eletto il sindaco Chiara Appendino. Cosa accadrà, ora? La stessa domanda si pone in Liguria, per anni governata dalla sinistra. E ora in mano al centrodestra, con Giovanni Toti presidente. Nei collegi di Genova, la città di Beppe Grillo, secondo i sondaggi la sfida è incerta. Così come in buona parte della regione.
25.02.2018


IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia