Risolti i problemi tecnici, restano quelli economici, ma..
Immagini articolo
Costerà oltre 25 mlioni
la passerella di Ascona
CLMENTE MAZZETTA


Immaginatevi di arrivare ad Ascona fra qualche mese, nel prossimo autunno. Tempo mite. Di quelle giornate che fanno invidia Oltralpe. Prima parcheggiate all’autosilo. Poi, a piedi, andate con la famiglia verso la piazza. La superate e dopo una cinquantina di metri verso sud, sulla strada che costeggia il lago, troverete la "rampa vecchia". Bene, vi si aprirà di fronte uno scenario unico: il lago, le montagne sullo sfondo e… una passerella a pelo d’acqua, galleggiante e stabile sul lago, larga tra i 12 e 16 metri, di colore ... ancora non è stato deciso, o svelato, lunga e dritta verso le Isole di Brissago. Circa 3 chilometri. No, non sarà un’illusione.
L’idea - che dovrebbe avere un costo di almeno 25 milioni,  vuole replicare nel golfo di Ascona la "The floating Piers", l’istallazione artistica dell’artista bulgaro Christo che due anni fa attirò centinaia di migliaia di turisti sul lago d’Iseo - sta per diventare realtà. Forse dalla prossima primavera.
Stesso concetto, quasi stessi progettisti, stesso impatto turistico (la passerella sul lago d’Iseo in due settimane fu visitata da 1,2 milioni di turisti), ma non così effimera. Non durerà solo un paio di settimane. Quella fra Ascona e le Isole di Brissago galleggerà fra i tre e i cinque anni. Ininterrottamente, per tutte e quattro le stagioni.
Potrete incamminarvi - pagando un biglietto, una decina di franchi - su un percorso di circa tre chilometri fino all’isola di San Pancrazio. Potrete visitare il parco botanico realizzato nell’800 dalla baronessa Antoinette di Saint Léger e ora proprietà del Cantone e dei Comuni limitrofi. Nel tragitto, trasformato in una vera e propria "street food" a pelo d’acqua,  potrete anche approfittare per farvi uno spuntino. O semplicemente per guardarvi in giro. Prestando attenzione a non essere schizzati da qualche motoscafo che passerà lì vicino o che vi attraccherà. Lungo i tre chilometri, infatti, qua e là la passerella fungerà anche da molo d’attracco.
Sicurezza pressoché totale, sostengono i progettisti. Il camminamento è appoggiato su 200mila cubi di polietilene (realizzati riciclando 500 tonnellate di plastica) solidamente ancorati al fondo del lago, che nella prima parte, partendo da Ascona, è notevolmente profondo.
La passerella dovrebbe resistere agevolmente ai venti del lago. Di sicuro non dovrebbe temere l’Inverna che inizia a soffiare nel primo pomeriggio, visto che sarà parallela alla costa.
Stando agli ideatori-progettisti, il golfo di Ascona presenterebbe meno problemi sia per il moto ondoso, per la profondità e sia per l’escursione del livello delle acque, rispetto al lago d’Iseo. Grazie alla regolazione controllata dalla diga di Miorina a Sesto Calende, lo sbalzo fra il livello minimo e quello massimo è limitato a pochi metri, anche se la crescita improvvisa per alluvioni può arrivare a 1,64 metri ogni 24 ore, ma solo in casi eccezionali.
Il problema più complicato - risolti quelli della sicurezza, dei permessi amministrativi e delle autorizzazioni - sarà ovviamente quello dei costi. Si parla di circa 25 milioni di franchi (a cui forse occorre aggiungere la spesa per la manutenzione e lo smantellamento). Il Cantone per un tragitto decisamente inferiore fra Porto Ronco e le Isole, proposto tempo fa dai Verdi, aveva stimato un costo di circa 20 milioni. Troppo per il Consiglio di Stato che aveva archiviato la questione.
In questo caso, i finanziamenti per il collegamento Ascona-Isole arriverebbero da un pool di privati. Fra cui alcune banche, tutte sottolineano i promotori, con sede in Ticino. Si tratta di un investimento che dovrebbe essere ripagato oltre che dal pedaggio - il numero dei visitatori sarà però regolato, per evitare resse e pericoli - anche dall’indotto. Tutti gli aspetti logistici-organizzativi, dall’impatto turistico ai trasporti ai posteggi, sino alla navigazione lacustre, privata e pubblica, sono già stati attentamente valutati.
Manca, o mancherebbe solo la promozione turistica oltre Gottardo. Immaginatevi l’offerta di una giornata particolare, "la passeggiata sul lago da Ascona alle Isole", magari al chiar di luna, promossa sui treni di Alptransit.

cmazzetta@caffe.ch
25.03.2018


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
23.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 4 novembre 2019
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Bipartitismo in stallo
da Madrid a Londra
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Praga:
la tecnologia
delle dittature
in mostra

Iran in piazza
contro il caro
carburante.
Un morto a Sirjan

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00