Il sindacalista sulle ditte che chiedono un "voto" al cliente
"I diritti del lavoratore
vengono calpestati"
PATRIZIA GUENZI


Spero davvero che questo modo di fare non sia l’unico mezzo che le aziende utilizzano per valutare i propri dipendenti, si calpestano totalmente i diritti dei lavoratori". È l’auspicio di Renato Ricciardi, segretario cantonale Ocst, che critica fermamente l’abitudine, sempre più frequente, di molte ditte di chiedere un voto al cliente sul servizio appena ricevuto (vedi articolo principale). "Il dipendente deve avere la possibilità di esprimersi, di spiegarsi", aggiunge Ricciardi.
E invece non sempre è così. Ecco perché può capitare che l’operatore con cui abbiamo appena parlato al telefono ci dica ‘se la richiamano per chiederle un giudizio sul mio servizio, sarei felice di ricevere un voto positivo’. Ma investire il cliente di tanta responsabilità può essere rischioso. C’è anche quello, un po’ burlone, che risponde a caso, che non dà il giusto peso alle domande, che ne sottovaluta l’importanza. Probabilmente nemmeno si immagina che il suo voto sarà così fondamentale. "Da un punto di vista dei diritti del lavoratore - sottolinea il sindacalista - è un modo di fare inaccettabile. Può capitare una défaillance, ma bisogna darle il giusto peso e, soprattutto, bisogna far sì che l’impiegato si spieghi, abbia la possibilità di fare le proprie osservazioni".
Fortunatamente, c’è anche il cliente che sceglie di dare a tutti 10, indipendentemente dalla qualità del servizio ricevuto. In sostanza, non vuole essere responsabile dell’eventuale licenziamento di qualcuno, magari un padre di famiglia che senza quel lavoro finirà nei pasticci. Ma poi, soprattutto, chi può garantire che il disservizio di quell’impiegato sia dovuto al rispetto di  sbagliate direttive aziendali e che quindi il difetto non stia nel manico?

p.g.
06.05.2018


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

I figli della provetta
compiono 40 anni
L'INCHIESTA

"La Svizzera annetta
Campione d'Italia"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

La sfida masochista
dei partiti di sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il populismo di Erdogan
sulla strada per l'Islam
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La dieta dei cittadini
interessa i governanti
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
16.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, luglio 2018
10.08.2018
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 10 agosto 2018 alle ore 11.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
03.08.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico dell'Ufficio di Consulenza tecnica e dei lavori sussidiati [www.ti.ch/consulenza-tecnica]
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2018
18.07.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, giugno 2018
09.07.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 9 luglio 2018 alle ore 13.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
28.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2017
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Romania:
scontri e feriti
nel corteo
anticorruzione

La Nasa
lancia "Parker",
la sonda
verso il Sole