"Cancerline" assicura aiuto e un dialogo con esperti
Una chat per sostenere
gli ammalati di tumore
PATRIZIA GUENZI


Una diagnosi di cancro destabilizza chiunque. Non solo il paziente, anche i familiari. Tra i vari sostegni a disposizione, la Lega svizzera contro il cancro sei anni fa ha lanciato "Cancerline", una chat che offre consulenza, risposte, spiegazioni e un dialogo con esperti. Un canale aggiuntivo che si è affiancato al telefono, alle e-mail, al Forum cancro e a Skype. Un canale che ha dimostrato la sua utilità, dapprima pensato solo per bambini e ragazzi, oggi utilizzato anche dagli adulti. Nel 2017, complessivamente sono state 348 le consulenze via  chat. Più del doppio rispetto ai due anni precedenti.
E così, anche in ambito sanitario le applicazioni digitali diventano sempre più popolari. I motivi che spingono a rivolgersi alla "Cancerline", sono molteplici: gli ammalati o i loro familiari vogliono informarsi su un determinato tipo di tumore, oppure può capitare che dopo un colloquio con il proprio medico curante si cerchino altre spiegazioni in merito alle terapie consigliate. Ci sono poi i giovani con un genitore malato di cancro che hanno bisogno di un modo per convivere con questa difficile situazione.
Una diagnosi di cancro può anche spingere a confrontarsi a fondo con temi del tutto personali, come il lutto, la morte e la vita. E anche di questo si può parlare con gli specialisti della chat dove l’anonimato è garantito. Poiché i colloqui spesso sono incentrati su aspetti delicati e confidenzali, una volta terminati, i protocolli della chat vengono archiviati senza dati personali e indirizzo Ip unicamente allo scopo di garantire la qualità.
A differenza di quanto accade in altre chat, per registrarsi alla "Cancerline" non è necessario indicare il proprio indirizzo e-mail. Per potersi mettere in contatto con una consulente basta indicare uno pseudonimo.
La chat della Lega contro il cancro negli anni si è dunque rivelata un ottimo supporto, di facile accesso per chi si trova in una situazione di crisi e ha bisogno di un aiuto rapido, ma per motivi di tempo o di salute non può utilizzare una delle altre offerte di consulenza a disposizione o forse nella situazione in cui si trova preferisce scrivere piuttosto che parlare. L’importante è essere sicuri di trovare ascolto.

p.g.
01.07.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Una cultura politica
di vuote banalità
L'INCHIESTA

Non solo Medtech
nel polo di ricerca
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Lo stile smarrito
dai perdenti di successo
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Senza il riciclaggio
non si salva il clima
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La guerra degli 007
all'ombra dell'Europa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.04.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta costitutiva del 2 maggio prossimo
15.04.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, marzo 2019
12.04.2019
Pubblicato il Rendiconto 2018 del Consiglio di Stato
12.04.2019
Pubblicato il rendiconto 2018 del Consiglio della magistratura
08.04.2019
Online la Città dei mestieri della Svizzera Italiana, con informazioni e aggiornamenti sui lavori in corso verso l'apertura
03.04.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da mercoledì 3 aprile 2019 alle ore 10:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
01.04.2019
Tiro obbligatorio 2019
21.03.2019
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da giovedì 21 marzo 2019 alle ore 12.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Sudan,
si dimette
anche il leader
del golpe

Gilet gialli
a prova
di legge
anti-casseur