Anche la lingua di Star Trek ai corsi della scuola Migros
Immagini articolo
Tedesco e klingon
per manager e adulti
PATRIZIA GUENZI


Qualche anno prima di morire, era il 1957, Gottlieb Duttweiler, fondatore della Migros, aveva insistito sull’integrazione negli statuti del cosiddetto "percento culturale". Una parte del fatturato della vendita al dettaglio doveva andare per la promozione della cultura. Un bottino che oggi ammonta a oltre 100 milioni di franchi all’anno. E la cultura è sempre stata il "pallino" di Duttweiler, chiamato affettuosamente Dutti. Nel 1944, infatti, lanciò i primi corsi di lingue a Zurigo, oggi diventati il vero cavallo di battaglia della Scuola Club Migros, nata 61 anni fa. L’idea iniziale era quella di aiutare le persone straniere ad integrarsi nella realtà svizzera e quindi diventare anche dei potenziali clienti Migros. Si rivelò una trovata geniale e lungimirante, di grande successo. Tanto che oggi nelle cinquanta sedi svizzere sono 55 le lingue insegnate, con oltre 120mila "studenti".
Classi piccole, flessibilità, docenti qualificati e supporti didattici di ultima generazione ne fanno la prima scuola di lingue in Svizzera. "A Zurigo c’è anche il corso di klingonisch,  da klingon, la lingua di Star Trek, ed è richiestissimo", sorride Mirella Rathlef, responsabile Scuola Club Migros Ticino. Pure il dialetto ticinese è entrato a pieno diritto nel menu scolastico, apprezzato (anche) dalle fidanzate straniere. "Lo scorso anno - ricorda Rathlef -, una ragazza russa fidanzata con un ticinese si è iscritta per poter dialogare con i futuri suoceri".
In Ticino la prima Scuola Club Migros aprì nel 1957. Oggi sono tredici le lingue insegnate, con il tedesco che "vince", seguito dall’inglese, soprattutto per chi è professionalmente attivo. "Per questa ragione abbiamo pure sviluppato moduli specifici progettati sulle esigenze concrete delle singole aziende", osserva la responsabile. Ben frequentato anche l’italiano per stranieri. Per i giovani, invece, da due anni è stata sviluppata una Summer School di potenziamento linguistico. "E quest’anno abbiamo appena confermato un corso di greco moderno per principianti".
Tra le novità 2018, oltre alle classi più piccole e ai supporti didattici, il bright language test con cui è possibile verificare rapidamente il livello di conoscenza in ben dieci lingue. Valutazione di riferimento per molte multinazionali nella selezione di nuovi candidati. Grande attenzione anche all’integrazione linguistica e culturale: si aggiunge la novità del percorso formativo per interpreti della lingua dei segni italiana (Lis). Ideata e sviluppata in collaborazione con la Federazione svizzera dei sordi, la proposta è una prima in assoluto (vedi articolo a destra). Un’altra novità riguarda un altro tipo di corsi, quelli It, con il lancio di corsi flash, ad elevata concentrazione, quattro ore soltanto che consentono ai collaboratori di assentarsi solo mezza giornata dal lavoro. Novità assoluta, poi, i corsi Cloud: un aiuto concreto per sviluppare modelli organizzativi di tipo collaborativo bsati sulla condivisione di contenuti, file e conversazioni. "Ultimo arrivato - spiega Rathlef -, è il counselling desk, un profilo altamente qualificato in campo informatico a disposizione delle aziende per leggere i loro bisogni formativi e mettere a punto le strategie migliori. Infine, il Manager della salute, una figura disponibile a seguire direttamente in company la promozione del benessere di tutti".
pguenzi@caffe.ch
09.09.2018


Articoli Correlati
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Il Cardio non paga
e il Mizar si arena
L'INCHIESTA

La scuola volta pagina
con lezioni di sesso
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Kerouac e i bus
direzione a Malpensa
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Lehman Brothers
e la fine del sogno Usa
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Con il "topo morto"
la lotta tra Cia e Kgb
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
È urgente arrivare
ad un'economia "pulita"
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
19.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2018
14.09.2018
Proscioglimento dagli obblighi militari 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2018
13.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2018
06.09.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È il linea il nuovo dossier sul tema “La scuola che verrà”
06.09.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2018
05.09.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 17 settembre prossimo
31.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2017
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018
28.08.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Attacco
alla parata,
Iran:
risponderemo

Russia:
manifestanti
chiedono dimissioni
di Putin