Alla Scuola Club Migros Ticino anche la lingua dei segni
Con il corpo s'impara
a dialogare con i sordi
PATRIZIA GUENZI


Novità assoluta nel menu dei corsi di lingue offerti dalla Scuola Club Migros Ticino: la lingua dei segni italiana (Lis) per principianti. Un sistema comunicativo visivo, che si basa sul linguaggio del corpo e che offre la possibilità di ampliare gli orizzonti comunicativi. "Il corso è di 36 ore di lezione con docenti sordi dalla nascita che hanno fatto il percorso di qualifica professionale alla scuola Migros - spiega Barbara Sangiovanni, responsabile formazione -. Assicura le competenze di base per soddisfare i bisogni personali e quotidiani più semplici. Un gruppo è già stato formato a Locarno, un altro è previsto tra Lugano e Mendrisio".
Il corso Lis nasce dalla collaborazione fra la Federazione svizzera dei sordi e la Scuola Club Migros Ticino. È adatto sia ai sordi che alle persone udenti. Nonostante sia un sistema linguistico complesso, con differenze nazionali e regionali, riesce ad unire i sordi di tutto il mondo. Ed è una lingua che tutti possono imparare.
Troppo spesso per le persone sorde è un fatto quotidiano essere esclusi dai discorsi durante le pause di lavoro, non rispondere alla sollecitazione di esibire un documento o ripetere tre volte la propria ordinazione al ristorante, perché il cameriere non riesce a capire. E così finiscono per ritrovarsi tra di loro, dove ad essere al centro dell’interesse non è la loro disabilità bensì la loro personalità. "In fondo questo è anche un corso di integrazione e di inclusione", sottolinea Sangiovanni.
Oltre al corso Lis per principianti, la Scuola Club Migros Ticino ne mette a disposizione uno per interpreti e traduttori.
09.09.2018


Articoli Correlati
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

La privacy è morta
evviva la privacy
L'INCHIESTA

Gli affiti il business
delle Ferrovie federali
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

E il dentista incassa
i soldi dei contribuenti
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il gioco a scacchi
tra Trump e Kim
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dalla Russia a Roma
le avventure degli 007
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il dopo Chavez
che avvelena Caracas
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
06.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 18 febbraio prossimo
01.02.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da venerdì 1° febbraio 2019 alle ore 9:00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
30.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre e anno 2018
29.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole medie superiori per il periodo 2019-2023
28.01.2019
I giovani e le aziende interessate a partecipare al programma di scambio Swiss Mobility sono invitati a porre candidatura entro il 15.3.2019
18.01.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2018
15.01.2019
Concorso per funzioni di direzione e vicedirezione delle scuole professionali secondarie e superiori per il periodo 2019-2023
09.01.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 21 gennaio prossimo
31.12.2018
La Sezione forestale comunica che il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto (RLCFo/RaLLI) è in vigore a partire da lunedì 31 dicembre 2018 alle ore 09.00 a causa del pericolo d'incendio di boschi. La misura è attiva su tutto il territorio cantonale.
21.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ultimo
assalto
all'Isis
in Siria

Francia:
gilet gialli,
atto
numero 14