Il cibo "buttato" costa, ecco come fare per evitarlo
Dalla spesa ai fornelli,
i trucchi anti-spreco
PATRIZIA GUENZI


Acquistare con intelligenza, conservare correttamente, cucinare con astuzia. Tre trucchi per non sprecare cibo. Gli svizzeri ogni anno buttano un centinaio di chili di alimenti a testa, l’equivalente di un piatto al giorno. Non ci credete? L’Associazione dei consumatori ticinese (Acsi) consiglia di tenete un diario del cibo gettato per prendere coscienza di quanto sprechiamo, cosa e soprattutto quanti soldi sprechiamo. Sarà più facile migliorare il nostro comportamento.
Tanto per cominciare acquistiamo soltanto il necessario. Porzioni più piccole, ad esempio. Le scorte vanno fatte soltanto per quei prodotti non deperibili. Prima di fare la spesa, spiega l’Acsi, pianificate i pasti della settimana. Controllate dispensa e frigo per vedere cosa già avete in casa di deperibile o già iniziato. Attenetevi sempre alla lista della spesa, fate attenzione con i prodotti in azione e verificate la data di scadenza.
Fondamentale è il rispetto delle indicazioni per la conservazione su ogni alimento. Mettete quelli più freschi nello scomparto più basso del frigo e in vista quelli con la scadenza più prossima. Disimballate frutta e verdura delicate per non schiacciarle. In cucina, preparate solo la quantità necessaria per evitare avanzi. Stando alla Società svizzera di nutrizione le giuste quantità per persona sono  180-300 grammi di patate, 45-75 di riso, pasta, polenta, farina (peso a secco), 80-100 grammi di leguminose. E se proprio ci sono dei resti, conservateli correttamente e riutilizzatevi. Sempre sul sito dell’Acsi, tante ricette a disposizione.
02.06.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'egemonia del dollaro
sulla moneta digitale
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Barcellona,
sale il numero
di arresti
e feriti

A Ford-Coppola
il premio
Lumière 2019

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00