Una fitta rete cicloturistica collega il Vallese al Novarese
Sui canali di Leonardo
pedalando senza fretta
GIANFRANCO QUAGLIA


Gli itinerari interessati sono parte dei percorsi denominati Svizzera Mare-Via del Mare, Via del Ticino e Lago Maggiore, Pedemontana e Explorando Canale Cavour. Si sviluppano nei territori di 55 Comuni in Piemonte. A questi si aggiunge, nel canton Vallese, l’itinerario lungo il Rodano da Làman al ghiacciaio del Rodano (2.627 metri) passando sul colle del Sempione (2.005 metri) per raggiungere il percorso Via del Mare-Svizzera Mare. Evidente che le quote montane sono riservate a pochi, ardimentosi e allenati cicloturisti. Ma non va esclusa la partecipazione di nessuno: l’itinerario completo può essere realizzato in più tappe, così come è possibile coprire anche soltanto piccole frazioni dell’intero segmento, a scelta del cicloturista. Non è una competizione, ma l’invito a "pedalare senza fretta", come dice il "claim", alla scoperta del territorio, quasi sulle orme degli antichi viaggiatori, come Stendhal con il suo celeberrimo "Viaggio in Italia" e la sua ammirazione per il Lago Maggiore e le sue valli, tanto da essere spinto a scrivere: "Se hai un cuore e una camicia, vendi la camicia e visita i dintorni del Lago Maggiore".
È lo spirito che dovrebbe muovere anche i bikers del Terzo Millenio sulle rotte di quei turisti ante-litteram, naturalmente senza spogliarsi di indumenti e di risorse economiche. Il progetto, oltre alla finalità culturale e paesaggistica, ha un altro obiettivo: valorizzare il territorio attraverso la promozione delle potenzialità enogastronomiche. L’itinerario incrocia proposte che vanno dai vini ai formaggi del Vallese sino ai prodotti tipici delle valli ossolane (il famoso formaggio Bettelmat), dai vini della colline novaresi al riso delle pianure, con punti di ristoro e degustazioni in trattorie e osterie tipiche. Un intreccio tra storia e cultura del cibo, che rimanda a suggestioni storiche. Non a caso il filo conduttore del progetto è l’acqua, proprio questa risorsa diede lo spunto a Leonardo da Vinci (di cui si celebra quest’anno il 500° della morte) a progettare per Ludovico il Moro i primi canali irrigatori che avrebbero poi originato la risaia italiana. E lungo i corsi d’acqua sorsero mulini, crebbero attività industriali e commerciali.
14.07.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Un traguardo sociale
ma ancora non per tutti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'attentato a Londra
rilancia l'allarme jihad
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Arrestato
il presunto
aggressore
dell’Aja

Un trono
di soldi…
con lo scopo
di farne di più

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00