Le strategie messe in campo dalle librerie... per resistere
Fiutare i gusti dei lettori
è faticoso e complicato
ANDREA BERTAGNI


Idee e ancora idee. Per sbarcare il lunario le librerie devono battere nuove strade. Organizzare presentazioni, mostre, mercati, incontri in cui il protagonista è il libro. Ondemia a Bellinzona ha pensaato a letture in piazza, una presentazione ogni primo mercoledì del mese e un mercatino di libri usati. "Non possiamo aspettare che i clienti entrino, dobbiamo darci da fare - osserva Pedro Albuquerque, di Lettera 9. "Bisogna fare di più - aggiunge Angelo Monte, della libreria Locarnese - ma serve una struttura che noi purtroppo non abbiamo". Alla Segnalibro invece si è scelto di non fare più presentazioni. Il motivo? "I primi anni andavano bene, poi c’è stato un calo di pubblico - spiega Prisca Wirz Costantini -. Inoltre a Lugano ce ne sono davvero una marea e il più delle volte si sovrappongono. Oggi ci limitiamo a organizzare incontri in cui l’autore firma i suoi libri". "Le presentazioni sono molto importanti e ne organizzo molte - osserva Mauro Paolocci del Libraio -, sono un’occasione di discussione e utili per far scoprire nuovi autori".
Anche più a nord, a Savosa, si si dà da fare. "Diversifichiamo molto le occasioni di incontro con i lettori - dice Lida Vaime, della Libreria del tempo -, ora stiamo ad esempio allestendo una mostra di fotografie scattate in Islanda, uno spunto per parlare di autori scandinavi". Anche alla Ecolibro di Biasca si cercano sinergie. "Ospito volentieri esposizioni che sperimentano in ambiti che non hanno a che fare con la letteratura - osserva Giorgia Schmid - ma la contaminazione tra le varie forme artistiche è importante, crea curiosità e interesse".  
Alla libreria Dietro l’angolo di Lugano lo spazio non è ampio. Ma non per questo si è rinunciato a invitare autori. "In città c’è voglia di libri, vedo anche molti giovani appassionati, leggono il genere fantasy; nonostante le molte difficoltà, resto fiduciosa". Fiutare i gusti del pubblico e sperimentare. Sembra essere anche questo un modo per reagire al calo di lettori. "Da qualche anno ho aggiunto i giochi per adulti e bambini - sottolinea Giorgia Schmid - e la metà del mio assortimento è rivolta proprio alla letteratura per ragazzi". A Locarno invece si punta parecchio sui turisti. "Il nostro settore di libri in tedesco sta andando molto bene - dice Angelo Monte - e le vendite stanno lentamente aumentando".
14.07.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Un traguardo sociale
ma ancora non per tutti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'attentato a Londra
rilancia l'allarme jihad
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Arrestato
il presunto
aggressore
dell’Aja

Un trono
di soldi…
con lo scopo
di farne di più

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00