La danza come terapia, fa bene al corpo e alla mente
Immagini articolo
Ballare in ufficio
abbassa lo stress
ROSELINA SALEMI


Perché il musical sta vivendo una stagione d’oro? Perché "La la Land" è stato così amato? Perché la danza ha invaso le palestre rubando il primato al fitness puro e semplice? Perché "Ballando con le stelle", in tutte le sue versioni (il format è nato in America) ha un così grande successo?  Ecco la risposta: ballare rende più intelligenti, è un’operazione di brain building. La  neurobiologa Lucy Vincent, molto famosa in Francia, ci ha scritto il saggio "Fate danzare il cervello" (Ponte alle Grazie"). E in futuro immagina prescrizioni mediche con movimenti specifici per far lavorare il fegato, i reni, il sistema immunitario, il cervello (ci sono effetti sorprendenti, già studiati, sulle malattie neurodegenerative). Ma cominciamo dal lavoro, luogo di stress e conflitti. Ballare con i colleghi per aumentare la propria energia e creatività prima di una riunione, smorzare le tensioni o stimolare la memoria, è così strano? Può sembrare. Ma in America ha funzionato. In uno di questi esperimenti, trentacinque partecipanti sparsi in cinque aziende hanno ottenuto una pausa-ballo di quindici minuti ai giorno, per sei mesi o un anno e alla fine del periodo, ecco i risultati: meno stress, più gioia, maggiore cura di sé, maggiore socialità. Motivo? La liberazione di neurotrasmettitori scaturita dal muoversi in maniera coordinata con altre persone. E pare che il passo di marcia aiuti anche a prendere buone decisioni….
Nella coppia potrebbe sembrare più scontato. Tutti conoscono la citazione attribuita al poeta americano Robert Frost: "La danza è l’espressione verticale di un desiderio orizzontale". E non parliamo soltanto della sensualità del tango. Uno studio dice che la disco dance, in cui si balla uno di fronte all’altro, sarebbe evocatrice della capacità di riproduzione. Gli uomini con un alto tasso di testosterone hanno movimenti ampi e dinamici, le donne muovono soprattutto i fianchi. Insomma passare una serata in discoteca non è così privo di significato. Prima di convivere le giovani coppie dovrebbero imparare le basi dei balli da sala. La danza moltiplica le possibilità di comunicazione. Il cha cha cha o il valzer potrebbero essere una buona alternativa (o un’aggiunta) alla terapia di coppia. La Corea, con la danza ha ridotto il numero dei divorzi.
Certo, sarebbe meglio cominciare da piccoli. Già negli anni ’90 il ballerino Pierre Dulaine che ha ispirato il film "Ti va di ballare?" con Antonio Banderas ha proposto di insegnare (in classe) passi di danza agli studenti di una scuola di New York. Gliel’hanno lasciato fare , ed è stato un successo. Dulaine  vede la danza come il mondo migliore per iniettare una buona dose di realtà fisica nel mondo ormai virtuale dei ragazzi. Ricadute positive: imparare a toccare l’altro/a con rispetto attivando meccanismi psicologici di appartenenza e di gruppo, riducendo i rischi di bullismo. Per cominciare: a otto anni, haka faccia a faccia.
E se ti senti un po’ giù? Niente paura. La rumba aiuta ad avere fiducia in se stessi. È più potente del camminare e del correre, riattiva le reti neuronali, rende più coraggiosi nelle scelte strategiche. Non che sia una passeggiata. Ci vogliono mesi di lezioni per acquisire la forza necessaria al passo di base. Ma siccome bisogna usare anche gli addominali, si finisce per ottenere la pancia piatta sognata per anni. Non è poco…
06.10.2019


Articoli Correlati
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
15.10.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2019
02.10.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 14 ottobre 2019
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
L'egemonia del dollaro
sulla moneta digitale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Barcellona,
sale il numero
di arresti
e feriti

A Ford-Coppola
il premio
Lumière 2019

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00