function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Ritratto di una comunità religiosa piccola ma molto attiva
Un bahá’i svizzero
finì sui mille franchi
ANDREA STERN


Il più famoso baha’i svizzero ha addirittura prestato il proprio volto alla banconota da mille franchi. Auguste Forel, psichiatra ed entomologo vodese, scoprì la fede nel 1920, quando aveva già compiuto i settant’anni. Fondò il primo gruppo baha’i di Losanna e diventò subito un fervente divulgatore del suo nuovo credo. "È la vera religione del bene sociale dell’uomo, senza dogmi né preti, che lega assieme tutti gli esseri umani che dimorano su questo piccolo pianeta - scrisse in un messaggio che fu letto al suo funerale -. Possa questa religione vivere e prosperare per il bene dell’umanità: ecco il mio più ardente voto".
Almeno in Svizzera il voto di Forel non è ancora stato pienamente esaudito. I baha’i restano pochi, qualche migliaio, di cui un centinaio in Ticino. Pochi ma molto attivi. Ad esempio per il bicentenario dalla nascita del Báb la comunità ticinese ha organizzato una serie di eventi tra Locarno, Lugano e Taverne. Spicca la rappresentazione "La porta del cielo" che andrà in scena il 28 ottobre allo Studio Foce, ad opera di un gruppo teatrale costituitosi appositamente per celebrare il Báb. Il cui nome, in arabo, significa appunto porta.
Già in passato la vivace comunità baha’i ticinese si è più volte distinta cercando di dare un proprio contributo al dialogo interreligioso, con eventi, incontri e iniziative informative. Lo scopo non è però mai stato quello di fare del proselitismo. I baha’i ritengono che ogni persona sia responsabile del proprio credo religioso e per questo disapprovano gli invadenti tentativi di convertire le persone. Si limitano a spiegare i principi della loro fede alle persone interessate, con lo scopo di aiutarle a crescere nel loro cammino personale con Dio. Chi vuole può entrare a far parte della comunità, dove non troverà né prete, né pastore, né rabbino, né imam. Tra i baha’i non esiste il clero: tutti i fedeli sono chiamati ad aiutarsi l’un l’altro.
20.10.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
07.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 19 ottobre 2020
05.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2020
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Cina, ovvero "Fabbrica"
per un mondo malato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tutte le ipotesi in campo
dopo la guerra più lunga
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo, ambiente e clima
portano alla nuova umanità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Accordo
fra Israele e Sudan
per normalizzare
le relazioni

Repubblica Ceca,
ospedale da campo
contro il Covid-19
a Praga

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00