function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};





I consigli e i suggerimenti del geriatra Graziano Ruggieri
Ecco quando il nonno
deve mollare il volante
PATRIZIA GUENZI


Chi guida da molti anni vanta sicuramente una maggiore esperienza sulla strada. Tuttavia, con l’avanzare dell’età la capacità di reazione e di concentrazione calano. Ci sono dei campanelli d’allarme che non andrebbero sottovalutati. Come andare a sbattere contro il muretto del giardino di casa, ripetuti piccoli graffi alla carrozzeria o lo specchietto costantemente scheggiato. Senza dire di quegli anziani che si infilano in autostrada sbagliando direzione. Disattenzioni, certo, che a volte possono però costar care. "Segnali semplici che non vanno mai banalizzati - dice il geriatra Graziano Ruggieri, primario alla clinica Hildebrand di Brissago -. Spesso sono i familiari ad accorgersi che qualcosa non funziona più. Il loro giudizio per noi medici è fondamentale. Se non si sentono più sicuri viaggiando con l’anziano questo è un serio campanello d’allarme".
A partire dai 75 anni tutti i titolari di una licenza di condurre ogni due anni devono far confermare da un medico la loro idoneità alla guida. Per alcuni a quell’età bisognerebbe non più guidare. Una cosa è certa, gli automobilisti over sono gli unici responsabili in sette casi di collisione grave su dieci, quasi 1,5 volte più degli automobilisti tra i 25 e i 64 anni. Inoltre, sia sulle autostrade che sulle strade urbane e extraurbane, in un incidente grave su dieci gli anziani risultano (cor)responsabili. Sono anche relativamente spesso i principali responsabili di collisioni o incidenti nelle ore diurne dei giorni feriali. "La difficoltà maggiore sta proprio nel convincere l’anziano a mollare il volante - sottolinea Ruggieri -, pèper lui l’ultimo baluardo di autonomia che gli permette di muoversi senza dipendere. L’approccio di noi medici è fondamentale. Spesso coinvolgiamo i parenti per un lavoro di squadra che consapevolizzi l’anziano dei rischi". p.g.
03.11.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
13.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, giugno 2020
06.07.2020
Notiziario statistico Ustat: Movimento naturale della popolazione, Ticino, 2019
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2020
17.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2020
12.06.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2020
10.06.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 22 giugno 2020
04.06.2020
Swiss Mobility: opportunità di stage professionale in Svizzera per neodiplomati 2020
20.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, aprile 2020
15.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, aprile 2020
12.05.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Libia è una polveriera
ormai pronta a esplodere
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Le gang dettano legge
in sessanta città Usa
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nella tana degli affetti
per sentirci meno soli
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

25 anni
dal massacro
di Srebrenica

Belgrado:
assalto
al Parlamento

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00