Arriva l'etichetta che riduce lo spreco alimentare
Immagini articolo
È un po' scaduto...
ma me lo mangio
PATRIZIA GUENZI


Scaduto ma non abbastanza per finire nel sacco dei rifiuti. E me lo mangio. Da adesso in avanti quella dicitura "da consumarsi  preferibilmente entro il" stampata su tutti i prodotti alimentari non sarà più così perentoria. In aggiunta, ce ne sarà un’altra: "spesso commestibile anche dopo". Un modo, anche, per responsabilizzare il consumatore. "Spetterà a lui - sottolinea la Federazione romanda dei consumatori - valutare la commestibilità di yogurt, biscotti, prosciutti e insalate preconfezionate e altri alimenti, affidandosi ai propri sensi, soprattutto vista e olfatto. La misura dovrebbe anche permettere di ridurre lo spreco alimentare, visto che circa il 10% di questo è dovuto alla data di scadenza. Troppo spesso pedissequamente rispettata dalla maggior parte delle persone.
L’idea di lanciare il marchio "spesso commestibile anche dopo" è della start up Too Good To Go Suisse, in collaborazione con Emmi, Cailler, Hug, Hero, Knorr e altri cinque produttori svizzeri. L’iniziativa partirà, almeno su alcuni generi alimentari, tra pochi giorni. Anche l’Acsi, l’Associazione dei consumatori della Svizzera italiana, sul suo sito sottolinea l’importanza di non seguire alla lettera sempre e comunque questa indicazione che ogni anno provoca uno spreco di cibo, per ogni economia domestica, di un centinaio di chili a testa. Il suggerimento dell’Acsi poggia su dati concreti. L’Alleanza delle organizzazioni dei consumatori tempo fa ha infatti eseguito un test nel quale sono state degustate e fatte analizzare derrate facilmente deperibili (da frigorifero), chiuse ancora nei loro imballaggi originali: campioni di latte e latticini, affettati, prodotti a base di carne e dessert. Risultato: la maggior parte degli alimenti testati era buona o accettabile anche dopo alcune settimane.
Detto ciò non significa ovviamente da adesso in poi infischiarsene della data di scadenza. L’Acsi suggerisce un atteggiamento prudente ma meno drastico verso le date di scadenza. E la presidente, Evelyne Battaglia, spiega: "Molto dipende dal prodotto. Vero è che le scadenze di molti alimenti sono piuttosto restrittive, risalgono ad un’epoca in cui la catena del freddo non esisteva, i procedimenti di conservazione erano decisamente meno performanti, insomma oggi è tutto diverso". Comunque sia, di fronte a un alimento scaduto ma che sembra ancora commestibile, anche Battaglia sottolinea l’importanza di verificare, di affidarsi al proprio buonsenso. Insomma, di non andare da un estremo all’altro.
p.g.
01.12.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
06.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 18 novembre 2019
04.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2019
30.10.2019
Pubblicati i dati del censimento rifiuti 2018 [www.ti.ch/gestione-rifiuti, www.ti.ch/oasi]
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Un traguardo sociale
ma ancora non per tutti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'attentato a Londra
rilancia l'allarme jihad
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Arrestato
il presunto
aggressore
dell’Aja

Un trono
di soldi…
con lo scopo
di farne di più

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00