function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Le curiose offerte in tempi di crisi d'"astinenza aerea"
Immagini articolo
Quel piacere di volare
senza alcuna destinazione
ANDREA STERN


Prima del virus mai nessuno aveva pensato che fare la fila in aeroporto potesse essere divertente. Che farsi controllare da cima a fondo oppure litigare con il vicino di posto per il possesso del bracciolo tra i sedili potessero rappresentare esperienze di cui qualcuno avrebbe sentito la mancanza. Ma il virus ha scombussolato tutto. E ora c’è gente disposta a pagare pur di rivivere questi momenti un tempo considerati così noiosi.
I primi ad aver manifestato una crisi d’astinenza da volo sono stati gli abitanti di Taiwan. Più il severo lockdown si prolungava, più emergeva la necessità di evadere dall’isola. Fosse anche solo con la fantasia. Così in luglio la compagnia di bandiera China Airlines ha organizzato tre finti voli. Ai passeggeri veniva offerto di affrontare tutta la trafila aeroportuale - check in, controlli e imbarco - e di farsi accogliere dal personale di bordo su un Airbus 330 che non sarebbe mai decollato. Il piacere stava nel provare la sensazione di partire.
È difficile da credere ma per quei tre voli si sono fatti avanti in 7mila. Tra di loro solo 180 "fortunati", 60 per volo, hanno potuto essere accontentati. Ad ogni modo l’ottimo esito dell’operazione ha subito lasciato intravvedere un enorme potenziale. E così in agosto un’altra compagnia di Taiwan, Eva Air, ha lanciato il primo volo senza destinazione. Un viaggio circolare attorno all’isola, della durata di tre ore, con partenza e arrivo nel medesimo aeroporto. Inutile dire che anche in questo caso i biglietti, venduti a partire dall’equivalente di 180 franchi, sono andati a ruba.
Per l’aviazione si era aperto un mondo. Una nuova possibilità di utilizzare gli aerei messi a terra dal virus. E nel contempo di dare un minimo di ossigeno agli agonizzanti negozi aeroportuali. Dal Brunei al Giappone, da Singapore a Hong Kong, i voli senza destinazione si sono subito moltiplicati. A quanto pare sempre con notevole successo.
Tanto che alcune compagnie hanno già deciso di andare oltre. Ad esempio Thai Airways, che per la fine di novembre organizza un pellegrinaggio aereo. Il programma prevede il sorvolo di ben 99 luoghi sacri del buddismo sparsi in tutto il Paese, mentre a bordo del velivolo alcuni monaci cureranno l’aspetto spirituale con le loro preghiere. "In questo modo i passeggeri verranno pervasi da energie positive" ha sottolineato Wiwat Piyawiroj, direttore commerciale della compagnia, al Bangkok Post.
Stranezze asiatiche? Non per forza. Il fenomeno dei voli senza destinazione è infatti già approdato anche in Australia e la risposta del pubblico è stata se possibile ancora più entusiastica. I biglietti per un volo di sette ore con partenza e arrivo a Sydney sono stati venduti in soli dieci minuti. "Probabilmente nella storia della compagnia - ha osservato Alan Joyce, Ceo di Qantas Airways, in un comunicato - non era mai successo che un volo andasse esaurito così in fretta". Nonostante prezzi non esattamente popolari (da 787 a 3787 dollari australiani). "Prevediamo di offrire altri voli panoramici in attesa della riapertura delle frontiere - ha aggiunto Joyce -. Perché è chiaro che la gente ha voglia di volare". a.s.
14.11.2020


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00