function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};

Il sessuologo e il pericolo delle relazioni digitali
"Rischiamo di dimenticare
parole, baci e abbracci"
PATRIZIA GUENZI


"Sì, certo, la tecnologia ha ridotto le distanze anche in amore. E in questo periodo in cui gli spostamenti sono limitati può anche andar bene. Ma attenzione". Il sessuologo Walter Beolchi elenca subito tutta una serie di "mancanze" dei sentimenti digitali. "Non dimentichiamo che l’amore ha bisogno di presenza, di fisicità, non di condivisioni virtuali; di parole non di like". Un esempio? Quando diamo un bacio nel nostro corpo si scatenano tutta una serie di reazioni, il cuore aumenta le pulsazioni, i vasi sanguigni si dilatano, al cervello arriva più ossigeno. Per non parlare degli ormoni...   
"Ma l’amore è anche frequentazione, condivisione di momenti di qualità - riprende Beolchi -. Dall’andare a un concerto, a una mostra, alla presentazione di un libro... sino all’intimità". E la Rete, i vari siti di incontri, le App, i social non favoriscono questa condivisione. Spesso il tutto si riduce agli emoticon, le "faccine" che scimmiottano espressioni umane. "Con il rischio di distruggere la nostra capacità di sentire sensazioni vere, di non essere più in grado di esprimerci attraverso parole, baci, abbracci", aggiunge Beolchi che in tutto ciò vede un pericolo soprattutto per i giovani, "che già vivono costantemente online ma troppo spesso con le emozioni offline". E spiega: "Invece del dialogo, della condivisione di momenti di qualità troppo spesso tra loro prevale la performance, l’essere belli, bravi, saperci fare. Tutto questo a scapito dei piccoli gesti. Sarò antico ma io sono ancora per la vecchia, cara educazione sentimentale. Spero che si torni presto a contatti meno virtuali ma più veri".
p.g.
13.02.2021


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Falliti gli obiettivi Onu
su sostenibilità e salute
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Anche la pista siriana
dietro la strage di Beirut
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Un viaggio tra i popoli
sull'idea del nuovo inizio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Confinamento più efficace
dei negoziati dell'Onu
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Armenia,
l’opposizione
in piazza
contro il governo

L’omaggio
dei moscoviti
a Boris
Nemtsov

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00