Il parere dello scrittore, alpinista e scultore Mauro Corona
"L'ipocrisia
non tutela la natura"
MASSIMO SCHIRA


"E da quando in qua la montagna non sarebbe stata sfruttata? Lo è da sempre! E chi dice il contrario, alpinisti compresi, è un bugiardo". È caustico, come d'abitudine, Mauro Corona. Ma dietro le amare constatazioni dell'alpinista, scrittore e scultore di Erto, nella valle del Vajont, in provincia di Udine, c'è un'esperienza di montagna di quelle fuori dal comune. Che comprende anche oltre 300 nuove vie aperte, soprattutto nelle Dolomiti. "Un vero alpinista queste cose non le racconta - spiega al Caffè -. Io stesso ho smesso di farlo, perché non mi interessa più. Ma lo sa, lei, che prima di Messner c'è stato un giapponese a scalare tutti e 14 gli Ottomila? No, non si sa, perché lui non lo ha mai detto. Parlare di montagne come l'Everest, poi, non ha alcun senso oggi, perché lassù, ormai, ci sono più rifiuti che altro".
Anche nei libri di Corona, il rapporto tra uomo e natura è spesso drammatico, fortemente condizionato dai ricordi della tragedia della diga del Vajont, che causò oltre 1900 morti. Una tragicità che emerge anche dalle parole dell'autore a proposito dell'evoluzione dell'alpinismo. "Prenda, ad esempio, il Festival del film di montagna di Trento - osserva -. Chi ci sarà dopo i Messner e i Corona? Nessuno, non c'è più nessuno a cui interessa. I protagonisti sono sempre quelli". Sui motivi che portano a questo disinteresse per un certo modo di vivere la montagna, Corona non ha dubbi. "Per non essere ipocrita, se dovessi andare domani a scalare l'Eiger, dovrei partire da Erto a piedi, così non inquino - dice -. Il resto sono discorsi di bella politica, fatti solo per lavarsi la coscienza".
Chiedere ad un personaggio come Mauro Corona se non c'è una sorta di contraddizione in termini tra il promuovere la montagna - rendendola "famosa" - e tentare di proteggerla, è come accendere una miccia. "Ma qui non si sta proteggendo proprio niente - sbotta -. La montagna si protegge in modo inversamente proporzionale all'evoluzione tecnologica. Andandoci, ripeto, a piedi. Quando ci sono interessi in gioco, non si protegge mai nulla".
05.05.2013


Articoli Correlati
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

Ecco come sarà
il Cardiocentro 1.0
L'INCHIESTA

Sembrano giocattoli
... eppure uccidono
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Il formidabile esercito
...che ora si rinnova
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Quel Modi indiano
piace a Usa e Cina
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Scacco a Tripoli
in quattro mosse
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Dall'Iran sino a Kim
donald alza il tiro
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Londra celebra Quant
la "madre" della mini
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
25.06.2019
Aggiornato il catasto del potenziale solare degli edifici con i dati di tettosolare.ch consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
19.06.2019
Nuova veste grafica, contenuti e funzionalità per il sito della Divisione della formazione professionale
17.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, maggio 2019
13.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, giugno 2019
12.06.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 24 giugno 2019.
12.06.2019
Pubblicato il rapporto annuale 2018 sul programma di monitoraggio ICP-Waters [www.ti.ch/aria]
11.06.2019
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2018 [www.ti.ch/aria]
07.06.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha rinnovato il suo portale tematico, modificando e aggiornando parte della documentazione [www.ti.ch/commesse]
05.06.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2019
31.05.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Incendio
nel centro
di Parigi,
almeno 3 morti

Italia: così
gli scafisti
scaricano i migranti
a Lampedusa