Il 2016 è stato un anno d'oro per gli atleti rossocrociati
Immagini articolo
Dodici stelle brillanti
dello sport svizzero
MASSIMO SCHIRA


Dodici stelle brillano nel firmamento rossocrociato dello sport per il 2016. Come sempre quando "di mezzo" ci sono le Olimpiadi - in questo caso estive - a fare la parte del leone quando si tratta di attribuire premi per l’anno appena trascorso, sono gli atleti capaci di illustrarsi nella rassegna a cinque cerchi. E, anche grazie ai Giochi di Rio, il 2016 è stato un anno ricco di medaglie, coppe e trofei per lo sport svizzero. Un vero… anno d’oro. Anche se non di sole Olimpiadi vive lo sport. Neanche quello elvetico.
Le due categorie principali del premio "Credit Suisse Sports Award", che viene attribuito nella tarda serata di quest’oggi, domenica, confermano la vivacità del movimento agonistico rossocrociato. Le sei atlete e i loro sei colleghi uomini (a cui vanno aggiunte anche le altre categorie, vedi articolo a lato) sono infatti riusciti ad emergere in diverse discipline. Un segnale importante, che testimonia la capacità di un Paese piccolo di essere costantemente protagonista ad altissimo livello.
Non a caso, la favorita per la conquista dell’ambita statuetta in campo femminile alle Olimpiadi estive non ha neppure partecipato, visto che era impegnata a festeggiare la conquista della Coppa del Mondo generale nello sci, tornata in mani rossocrociate ad oltre vent’anni di distanza dalle imprese di Vreni Schneider. Stiamo evidentemente parlando di Lara Gut, che contenderà il premio 2016 a quattro "colleghe" reduci da Rio, oltre che all’Iron Woman Daniela Ryf. In corsa per il titolo di miglior sportiva svizzera dell’anno ci sono infatti anche la tiratrice Heidi Diethelm Gerber (bronzo nella pistola da 25 metri), la "biker" Jolanda Neff (numero uno delle classifiche mondiali nella mountain bike), la triathleta Nicola Spirig (argento olimpico) e soprattutto la ginnasta Giulia Steingruber, capace di conquistare uno storico bronzo a Rio nel volteggio.
Grande concorrenza anche in campo maschile, con la stagione 2016 a regalare davvero grandi emozioni. Tre dei sei "nominati" hanno certamente una lunghezza di vantaggio sulla concorrenza per la qualità e il valore dei risultati ottenuti. Il primo è senz’altro il "biker" Nino Schurter, che ha coronato la sua carriera con l’oro nel cross country a Rio, vinto da grande dominatore. Il secondo è invece il detentore del titolo di miglior sportivo elvetico, ossia Stan Wawrinka, che è riuscito a superare sé stesso vincendo anche il suo terzo Grande Slam in carriera: gli Us Open. Il terzo nome è forse quello del grande favorito, perché l’impresa di Fabian Cancellara nell’ultima gara della sua strepitosa e pluriennale avventura in bicicletta è di quelle da far saltare in piedi sul divano anche il tifoso più tiepido. Il bernese, dopo aver annunciato il ritiro dalle competizioni a fine stagione, è infatti riuscito a catalizzare le energie sulla cronometro olimpica, che non solo ha vinto, ma ha dominato come negli anni migliori della sua eccezionale carriera, conquistando un oro che resterà a lungo nella memoria dello sport elvetico.
Tre favoriti, certo, ma non si può sicuramente affermare che i tre "outsider" siano di minor valore. Soprattutto perché sono idealmente capitanati da un sette (!) volte vincitore del premio di sportivo dell’anno. Che ovviamente è l’immenso Roger Federer, capace di strappare una nomination anche dopo una stagione passata quasi esclusivamente a fare da spettatore a causa dei diversi infortuni. Fatto sta che Federer è comunque riuscito ad illustrarsi, vincendo per la quattordicesima volta il titolo di tennista più amato del circuito. Interessante anche la presenza tra i "top-6" di un giocatore di pallamano, Andy Schmid, capace di vincere la Bundesliga ed essere eletto Mvp. Attenti, infine, all’ultimo nome in corsa, quello dello "Schwingerkönig" Matthias Glarner. Il re della lotta  ha sempre un posto speciale quando si premiano gli sportivi dell’anno.

mschira@caffe.ch
@MassimoSchira
18.12.2016


Articoli Correlati
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Troppa canapa light
e il mercato è saturo
L'INCHIESTA

Se lavori oltre i 65
rendite più ricche
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dagli esodati
ai pensionati d'oro
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una tregua "olimpica"
riunisce le due Coree
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nella base americana
"Pronti, qui in Corea"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La folle corsa nucleare
non è solo propaganda
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La tendenza a esagere
...ereditata dai greci
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, gennaio 2018
12.02.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, quarto trimestre 2017
12.02.2018
Documentazione regionale ticinese (DRT) - È in linea il nuovo dossier concernente la protezione dell'ambiente in Ticino
08.02.2018
La Segreteria del Gran Consiglio ha pubblicato la lista delle presenze dei Deputati alle sedute della legislatura in corso
07.02.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 febbraio prossimo
01.02.2018
Aggiornato il formulario della domanda di costruzione (versione 01.2018) [www.ti.ch/edilizia]
31.01.2018
Lingue e stage all'estero - 20 anni di scambi linguistici. Partecipa al concorso.
22.01.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, dicembre 2017
11.01.2018
Prova delle Sirene 2018
10.01.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 22 gennaio 2018.

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Kosovo:
si festeggiano
i 10 anni
d'indipendenza

Messico:
la terra trema
e le paure
riaffiorano